Salento. Vacanza finita in tragedia, turista muore mentre fa snorkeling

Margherita Novello di Vicenza è annegata nel primo pomeriggio di oggi nel mare di Porto Cesareo mentre era in vacanza con la famiglia

Margherita è stata soccorsa subito dal 118 ma era già morta (Getty Images)
Margherita è stata soccorsa subito dal 118 ma era già morta (Getty Images)

La tragedia si è consumata oggi intorno alle 13.30 nelle acque tra Punta Grossa e Punta Prosciutto, Salento. Margherita Novello, 44 anni di Vicenza, era in vacanza in Puglia con la sua famiglia per trascorrere le prime giornate di mare dopo il lockdown.

La donna subito dopo pranzo si è tuffata con il marito e i figli nelle acque cristalline per fare un po’ di snorkeling: ha indossato l’attrezzatura, pinne, mascherina e boccaglio come aveva già fatto molte volte, ma dopo una ventina di minuti il marito non vedendola risalire si è allarmato. Ha visto infatti che il corpo galleggiava sull’acqua come se la donna avesse perso conoscenza.

LEGGI ANCHE -> Marco Vannini, intervista a Mamma Marina: Io e il mio libro per Marco, è stato difficile

Inutile il suo tentativo di riportarla subito a riva e chiamare il 118 sito nella postazione di Veglie che è intervenuto prontamente con tutte le manovre di rianimazione previste. Il cuore di Margherita non batteva già più e tutto sotto gli occhi increduli del marito e dei figli che credevano sarebbe stata una vacanza di allegria e spensieratezza ritrovata.

Snorkeling (Getty Images)
Snorkeling (Getty Images)

Il pubblico ministero Francesca Maglietta è stata interpellata subito dalle forze dell’ordine per indagare sul caso che però ha ben pochi indizi tangibili. Si sospetta un malore ma dovremmo attendere l’autopsia per scongiurare ogni altro sospetto.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter