Nubifragio a Taranto, grandine come albicocche

È andato perduto un anno di lavoro”. Il primo bilancio effettuato dalla Coldiretti Puglia sugli effetti della tempesta d’estate che ha colpito le campagne della provincia di Taranto

Nubifragio a Taranto, grandine come albicocche
Nubifragio a Taranto (Web)

Il 2020 continua a riservarci piacevoli sorprese in termini di catastrofi umane e ambientali. Un terribile temporale si è abbattuto in Puglia oggi pomeriggio ed in particolare sulla provincia di Taranto, con una grandinata senza precedenti. Le immagini fanno vedere chicchi di grandine “grossi come albicocche” e torrenti d’acqua in mezzo alle abitazioni. Coldiretti Puglia chiede lo stato di calamità al governatore Emiliano e denuncia i gravissimi danni per i raccolti e per l’agricoltura della provincia: “È andato perduto un anno di lavoro” con la distruzione dei raccolti.

Gli ultimissimi sviluppi descrivono una situazione allarmante con piante cadute, ulivi spezzati, campi allagati, frutta e verdura rovinate con il lavoro di un intero anno andato perduto nelle aziende agricole con danni incalcolabili. È quanto emerge dal primo bilancio effettuato dalla Coldiretti Puglia sugli effetti della tempesta d’estate che ha improvvisamente colpito le campagne della provincia di Taranto, a macchia di leopardo: vento forte, trombe d’aria, temporali intensi e grandinate killer con chicchi grossi come albicocche.

LEGGI ANCHE —–> Coronavirus, il bollettino del 4 luglio: i dati dell’epidemia

Causa maltempo, a Taranto è stato invaso da spesse nubi di polveri il quartiere Tamburi, il più vicino allo stabilimento siderurgico, ed è stato anche rinviato il doppio concerto di apertura del Magna Grecia Festival previsto per questa sera.

Nubifragio a Taranto, grandine come albicocche
Nubifragio a Taranto, grandine come albicocche

 

A Massafra con particolare intensità, ma anche a Castellaneta, Martina e in altri comuni del tarantino il maltempo ha allagato campi e la violenta grandinata ha provocato gravi danni anche nei vigneti e agli agrumi”, aggiunge Alfonso Cavallo, presidente di Coldiretti Taranto.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter