Ameba mangia cervello, nuovo caso negli Usa: l’annuncio delle autorità

In Florida è stato segnalato un caso di ‘Ameba mangia cervello’: ecco l’annuncio delle autorità. 

Ambulanza
Ambulanza (foto dal web)

Il mondo è terrorizzato dalla minaccia coronavirus: il nuovo Covid-19 continua a diffondersi con rapidità e i decessi aumentano vertiginosamente. Nonostante ciò, esistono al mondo numerosissime minacce che sono altrettanto pericolose. Negli Stati Uniti, precisamente in Florida, è stato segnalato un caso di ‘Ameba mangia cervello’ (Naegleria fowleri). L’ameba è difficilmente curabile e spesso conduce alla morte nel giro di una settimana. L’ameba è un protista che vive generalmente in acque dolci come fiumi, laghi e stagni ed entra solitamente nel corpo umano attraverso le narici. Le autorità non hanno riportato né le generalità né le condizioni dell’uomo colpito.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Foresta Amazzonica, il polmone verde di nuovo a rischio per gli incendi 

Ameba mangia cervello, l’annuncio delle autorità in Florida

Dei 37 casi segnalati dal 1962, soltanto 4 persone sono riuscite a sopravvivere. Il Dipartimento della Salute della Florida ha annunciato che una persona ha contratto l’ameba mangia cervello: il protista è capace di generare una rara infezione cerebrale risultando spesso fatale. Le autorità hanno spiegato che il periodo di alta stagione per le Naegleria fowleri va da luglio a settembre, raccomandando di evitare il contatto con l’acqua dolce da parte delle narici. I sintomi iniziali dell’infezione sono mal di testa, febbre, nausea, vomito e torcicollo. L’ameba non si trasmette da uomo a uomo. I funzionari sanitari hanno chiesto alla popolazione di evitare il contatto tra le narici e l’acqua dei rubinetti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Usa, il coronavirus uccide il giovane attore 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale , seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Covid-19 coronavirus

Qualche settimana fa  l’International Journal of Infectious Disease annunciò che una donna, dopo pochi giorni e credendo di avere una sinusite, è deceduta a causa dell’ameba mangia cervello.