Argentina, disposto nuovo lockdown: picco di decessi e contagi

L’Argentina è stata sottoposta nuovamente a lockdown: la decisione è stata assunta all’esito di un nuovo picco di contagi e decessi.

Buenos Aires Argentina Coronavirus
Buenos Aires (Getty Images)

Mentre in Italia il quadro epidemiologico sembra essere sotto controllo, con la curva dei contagi ormai in netta decrescita come anche il numero delle ospedalizzazioni e dei decessi, dall’altra parte dell’Oceano il virus continua a mietere vittime.

In Argentina, purtroppo, come anche in Brasile, l’epidemia pare abbia registrato una nuova impennata. Nel Paese presieduto da Alberto Fernández, infatti, è stato disposto un nuovo lockdown che sarà in vigore sino al 17 luglio.

Leggi anche —> Coronavirus, Bolsonaro ammette di avere i sintomi della malattia

Argentina, disposto nuovo lockdown: impennata di contagi e decessi

Buenos Aires Argentina Coronavirus
Buenos Aires, Argentina (Foto di Matias Cruz-Pixabay)

L’Argentina cade sotto i colpi del coronavirus. Il Paese, sulla cui bandiera spicca un sole dorato, è entrato in un tunnel senza luce. Il Covid-19 stringe nella sua morsa una delle mete turistiche più ambite del Pianeta, tanto che il Governo è dovuto intervenire per disporre un nuovo lockdown. La terra di Evita Peròn, la terra che ha dato i natali a Diego Armando Maradona, chiude le porte delle case, dei negozi. Sino al 17 luglio, sarà di nuovo tempo di serrata, dopo un allentamento avvenuto a far data dal 20 marzo.

La decisione è stata assunta dal Presidente Alberto Fernández a seguito del picco di contagi e decessi registratisi negli ultimi giorni. Ed infatti, nella sola giornata di lunedì sono state ben 75 le vittime, un numero che mai era stato rilevato dall’inizio dell’epidemia che sino ad oggi conta 1.582 morti. Quanto ai contagi, i casi totali avrebbe superato di qualche centinaio gli 80mila. Il 90% di questi ultimi si concentra nella capitale, Buenos Aires dove vivono ben 14 milioni di abitanti.

Ad essersi aggravata anche la pressione negli ospedali, all’interno dei quali attualmente sono 676 i pazienti in terapia intensiva. Un incremento del 26% rispetto alla scorsa settimana.

Sul punto si è espresso il Presidente Fernandez il quale, come riporta Askanews, ha ribadito l’importanza della misura di contenimento. Con il lockdown non solo sono state salvate vite umane, ma si è data la possibilità al sistema sanitario di rinforzarsi.

Leggi anche —> Giuseppe Conte, conferenza stampa sul Dl Semplificazioni

Coronavirus bollettino
(Getty Images)

In Brasile la situazione non pare essere migliore. Fortunatamente, però, da alcune settimane si registrano molti meno casi rispetto a quelli della seconda metà di giugno.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.