Burioni | l’avvertimento | ‘Il virus c’è ancora | guardate la Spagna’

In merito alla situazione epidemia, Roberto Burioni espone il suo punto di vista. “In troppi si stanno rilassando, ma serve ancora fare attenzione”.

Roberto Burioni virus
Roberto Burioni virus il virologo consiglia prudenza Foto dal web

Il professor Roberto Burioni interviene nel dibattito inerente lo stato dell’epidemia in Italia ad oggi. E lo fa dalle pagine della rivista online da lui stessa diretta, ‘Medical Facts’. Il virologo invita tutti alla prudenza, come ha sempre fatto. A suo dire si rischia in ogni momento una ripresa dei contagi, nonostante fare previsioni per il futuro sia un qualcosa di difficile.

LEGGI ANCHE –> Ministro Roberto Speranza: “Una seconda ondata di contagi? È possibile”

Ma proprio l’incertezza che vige per l’avvenire non può essere certo una garanzia che tutto potrà andare avanti mantenendo il virus sotto controllo. Bisogna prepararsi a qualunque evenienza, anche a quelle meno piacevoli. E con tante cose apprese da febbraio in avanti, quando il Covid prese tutti di sorpresa, ora di armi per contrastare più efficacemente una possibile seconda ondata ne abbiamo. Il professor Roberto Burioni pone anche l’accento su quello che è il tasso di mortalità apportato dal virus. Tra chi è porto con il Covid e chi per il Covid, alla fine il computo totale nei primi mesi dell’anno, comparati allo stesso periodo dal 2015 in poi, presenta un aumento notevole di decessi.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, i casi aumentano ma Trump vuole le scuole aperte | Il perché

Burioni: “Il virus c’è ancora, usiamo sempre la mascherina”

Se ne contano almeno diecimila a settimana ad un certo punto, ovvero il doppio della media consueta. Il fatto che la Lombardia abbia fatto da focolaio principale in Italia è la prova, per Burioni che  tutti quei decessi sono legati proprio alla pandemia. E non bisogna prendere la cosa alla leggera adesso. Ci sono troppi comportamenti di irresponsabilità, con giovani e meno giovani che non utilizzano la mascherina e non rispettano il distanziamento sociale. Invece per Burioni occorre ancora attenersi a queste regole.

LEGGI ANCHE –> L’attrice Anna Camp: “Non ho messo la mascherina e ho preso il Covid”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Coronavirus: le mascherine e la nuova normalità Pier Luigi Lopalco Da oggi il professor Pier Luigi Lopalco, epidemiologo Professore Ordinario di Igiene dell’Università di Pisa, entra nel comitato scientifico di Medical Facts. E subito fa chiarezza sull’uso delle mascherine. Se ne parla tanto, ma molti ancora non hanno le idee del tutto chiare sul ruolo e sulle corrette modalità di utilizzo delle mascherine per la prevenzione della diffusione del nuovo coronavirus SARS-CoV-2. Credo sia inutile spiegare l’importanza di coprire naso e bocca quando parliamo di un virus che si diffonde fra le persone, perché esistono portatori infetti che lo eliminano all’esterno tossendo e starnutendo, ma anche semplicemente respirando e parlando. Ma il diavolo, si sa, si nasconde nei dettagli. Questi sono alcuni dettagli importanti su cui riflettere quando si parla di azioni di prevenzione per limitare la diffusione di virus a trasmissione aerea. Continua a leggere su Medical Facts (link in bio) #MedicalFacts #Coronavirus

Un post condiviso da Medical Facts (@medicalfacts_it) in data:

“Il virus c’è ancora e può ripartire in ogni momento, guardate la Spagna, dove è di nuovo emergenza. Dobbiamo riprendere a vivere, ma facendo attenzione e seguendo alcune regole semplici”. Ovvero mettendo la mascherina al chiuso ed evitando il più possibile il contatto fisico con gli altri.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter