Covid, aumento positivi: cosa significa davvero? Le parole dell’esperto

Covid, l’aumento dei positivi è necessariamente un male? Le parole di Giuseppe Remuzzi, direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri.

Giuseppe Remuzzi Covid aumento contagi
Giuseppe Remuzzi (foto dal web)

Giuseppe Remuzzi è il direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano, considerato da molti uno dei migliori ricercatori italiani degli ultimi anni. Dall’inizio della quarantena ad oggi, ha potuto seguire da vicino lo sviluppo della pandemia e dei metodi messi a punto per farle fronte. Le sue considerazioni sono state raccolte e riferite in una recente intervista.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, in Grecia arriva la seconda ondata: test all’ingresso per tutti

Covid, aumento casi: è necessariamente un male?

Covid Giuseppe Remuzzi aumento casi
Covid-19 (GettyImages)

“Non facciamoci trarre in inganno dal numero dei contagiati” ha esordito Remuzzi “Se salgono, è anche perché ora li sappiamo trovare, e questa è una buona notizia”. Il medico si è detto dunque fiducioso riguardo all’aumento del numero di positivi, ricordando che è sempre necessario mettere questo dato in relazione con il numero di tamponi effettuati. L’aumento dei contagi è infatti parzialmente dovuto al sistema di screening a tappeto e al fatto che ormai chiunque si ricovera in ospedale viene immediatamente sottoposto a tampone.  Riguardo al virus in sé, Remuzzi afferma che il Covid ha perso di forza, prova né è il bassissimo numero di ricoverati in terapie intensive. “Finché non aumentano i ricoveri per Covid in pneumologia e in terapia intensiva possiamo stare abbastanza tranquilli” spiega. “Significa che il contagio non si sta traducendo in malattia”.

Covid
Donna con mascherina (foto Pixabay)

Parole rincuoranti -dunque- quelle di Remuzzi, che quieta gli allarmismi, ma senza sbilanciarsi. Nella stessa intervista il medico si è anche detto favorevole alla riapertura delle scuole, ma anche ad un possibile secondo lockdown in caso di una nuova ondata Covid.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, il bollettino del 10 agosto: i dati dell’epidemia

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter