Francia, resort per nudisti diventa focolaio Covid: 100 contagiati

In Francia almeno 100 nudisti positivi al coronavirus in un resort. Il 30% di positivi nel villaggio naturista a Cap d’Agde nel Sud

abbronzatura pelle
mare (pixabay)

Nel villaggio di Cap d’Agde sulla costa mediterranea vicino a Beziers, in Francia, è stato segnalato un focolaio forte da Covid. I un resort per nudisti, sono risultati positivi ben 100 ospiti. “La scorsa settimana sono stati effettuati più di 800 test. Dai risultati è emerso che quasi il 30% era positivo tra le persone che erano state al villaggio naturista di Cap d’Agde”; hanno così riferito le autorità sanitarie regionali in un comunicato. “Siamo in attesa dei risultati di 310 test effettuati venerdì”. Intanto proseguono i test in tutto il resort dove sono state chieste forti misure di prevenzione. I test stanno aumentando in tutto il paese transalpino. Tuttavia, il ministro francese non riduce al fattore numerico dei tamponi l’aumento dei contagi.

Leggi anche > La follia, abbraccia passanti e si dichiara positivo

Francia, aumentano le restrizioni

Coronavirus Lockdown
Il presidente francese Macron (GettyImages)

La situazione sanitaria legata all’epidemia di Covid-19 continua a peggiorare in tutto il mondo, spingendo molte capitali ad aumentare le restrizioni, come in Corea del Sud, Paraguay o Finlandia. Qui entrano in vigore severe misure di frontiera Lunedì 24 agosto. La pandemia causata dal nuovo coronavirus ha ucciso più di 800.000 persone in tutto il mondo dalla fine di dicembre 2019, secondo un rapporto di un’agenzia francese. Quasi 23,5 milioni di casi di infezione sono stati ufficialmente diagnosticati in 196 paesi e territori.

Leggi anche > L’Oms richiama l’Italia

Recovery Fund
Conte e Macron

Il trattamento al plasma è già stato autorizzato in Francia, Austria, Svizzera, Cuba o Cina. Una società biotecnologica polacca, Biomed Lublin, ha annunciato la settimana del 17 agosto il lancio della prima fase di produzione di un farmaco contro il Covid-19 a base di plasma di minori guariti.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

M.P.