Colf e badanti: c’è il nuovo contratto per le assistenti familiari

Molte le novità per colf, badanti e babysitter nel nuovo contratto in vigore dal 1° ottobre: nascono le “assistenti familiari”. 

Colf e badanti: c'è il nuovo contratto per le assistenti familiari
Pulizie_pixabay

Il nuovo contratto del lavoro domestico che è appena stato rinnovato dai sindacati del settore e dalle associazioni datoriali che rappresentano le famiglie, prevede anzitutto una nuova figura, al posto di colf, badante e babysitter: quella delle assistenti familiari.

Nell’ambito dell’unificazione delle figure di cura che conosciamo sono comunque previsti diversi livelli di inquadramento in base alle competenze e alle mansioni svolte.

In pratica, le famiglie che hanno più necessità potranno concludere un solo contratto di lavoro con un’assistente familiare oppure avvalersi di più figure.

L’obiettivo è duplice: rendere più semplice la fruizione dei servizi di cura che tali figure possono fornire e incentivare il ricorso al lavoro regolare.

Al riguardo il vice presidente di Assindatcolf, Alessandro Lupi, ha dichiarato a Il Sole 24 ore “Dal 1° ottobre, per le famiglie che hanno bisogno di un’assistenza continua sarà economicamente più conveniente assumere la badante notturna o una lavoratrice in sostituzione della titolare”.

Potrebbe interessarti anche —> Smartworking e inquinamento indoor: occhio a cambiare l’aria 

Per le assistenti familiari che si occupano dei bambini è previsto un aumento

Colf e badanti: c'è il nuovo contratto per le assistenti familiari
Pulizie di primavera (pixabay)