Caso Willy, le ultime testimonianze potrebbero ribaltare le ipotesi

willy (foto dal web)

Willy era un giovane di 21 anni, pieno di sogni e con un futuro ancora tutto da scrivere. Oggi quell’orizzonte è stato tagliato e il ragazzo è stato portato via così improvvisamente. Le ipotesi riguardo al suo omicidio non sono state ancora accertate, ma la testimonianza di due persone potrebbero cambiare le carte in tavola. “E’ stato Francesco Bellagia a colpire Willy alla testa”. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Grecia, incendio divampa al campo profughi di Moria: migliaia di migranti in fuga

Caso Willy, cosa è accaduto

Secondo quanto riportato dal Corriere, tutto comincia con una lite tra due fazioni: da una parte il gruppo nel quale c’è il ragazzo che Willy Monteiro proverà a difendere, dall’altro quello di Mario Pincarelli e Francesco Belleggia. Durante la rissa intervengono i fratelli Bianchi, gli indagati, arrivano a difendere gli amici facendo vedere muscoli e tecniche di combattimento. I testimoni riferiscono di spintoni e qualche schiaffo, molti avversari di Belleggia e Pincarelli si danno alla fuga. Poi arriva Willy che vorrebbe porre fine a questo disagio in modo pacifico, ma rimane coinvolto forse colpito da una manata di Marco Bianchi. Il giovane prova a rialzarsi ma Pincarelli gli dà un pugno alla testa e Belleggia un calcio al volto.

willy
Willy (Foto dal web)

Attualmente i fratelli Bianchi sono stati arrestati insieme a Piccarelli, mentre Bellaggia è agli arresti domiciliari. Intanto al giovane Willy stamane è stata fatta l’autopsia.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter