Aggressione di gruppo su due giovani per un bacio gay- FOTO

Due giovani sono stati aggrediti per un bacio gay. L’aggressione è avvenuta di gruppo, ferito anche l’amico della coppia.

Aggressione bacio gay
Vittime dell’aggressione del branco (foto dal web)

Padova, una coppia gay viene aggredita tra le strade della città semplicemente per un bacio. Il branco era composto sei persone, quattro ragazzi e due ragazze. Ferito anche l’amico che ha tentato di difendere gli amici, 6 aggressori contro 3 gli aggrediti che hanno subito sporto denuncia. La reazione della coppia sui social: “Eʼ giunto il momento di dire basta”

Era una giornata piacevole per la coppia che mano nella mano si godeva una passeggiata notturna tra le vie di Padova; gli aggrediti sono un 21enne di Mestre ed un ragazzo di 26 anni di Padova. Il bacio affettuoso scambiato dalla coppia ha suscitato ira nel branco che ha aggredito la coppia. L’amico che ha tentato di difenderli ha ricevuto un bicchiere di vetro in testa e quindi si è reso necessario l’intervento del Pronto Soccorso che l’hanno sottoposto alle cure ed è stato refertato.

LEGGI ANCHE -> Covid-19, Ippolito: “Decrescita? Solo rispettando le misure anti-contagio”

Aggressione per un bacio gay, proseguono le indagini

Aggressione bacio gay
Aggredita una coppia per bacio gay (foto dal web)

In molti si sono mobilitati per la ricostruzione del caso e punire il branco che ha cagionato danno alla coppia. Subito l’intervento dei Vigili Urbani che sono giunti sul posto per verificare i fatti che si sono verificati, si è richiesto altresì l’intervento degli investigatori, impegnati a visionare ogni filmato registrato dalle telecamere di sorveglianza presenti nel centro della città.  Lo scopo è quello di ricostruire le dinamiche dei fatti – già sentiti ovviamente gli aggrediti che hanno fornito la loro versione di quanto accaduto – e trovare altresì i colpevoli di quest’azione ripugnante.

Aggressione bacio gay
Aggressione bacio gay (foto dal web)

La coppia vittima dell’agguato ha voluto raccontare tale episodio sui social: “E’ giunto il momento di dire basta””Abbiamo deciso di raccontare quello che è avvenuto perché siamo stanchi di dover far fronte a episodi omofobi. Vogliamo fare in modo che queste manifestazioni di odio e discriminazione non ci siano più”

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.