Brevetti , lo straordinario traguardo dell’Università di Torino

L’Università di Torino è un orgoglio italiano: prima nella graduatoria nazionale per il finanziamento di Programmi di valorizzazione dei Brevetti

Università di Torino
Università di Torino (foto dal web)

Nella graduatoria nazione per la valorizzazione di brevetti, prima in classifica è l’Università di Torino. Il bando indetto da Proof of Concept, del ministero dello Sviluppo Economico, ha premiato proprio UniTo: il 2 ottobre si aprirà il bando che prevede un finanziamento di ben 320mila euro, da destinare ad un totale di 8 progetti della durata di 1 anno al massimo. Proof of Concept, oltre ad agevolare i brevetti, si occupa anche di sostenere enti pubblici di ricerca e istituti di ricovero e cura.

LEGGI ANCHE—> Università, linee guida per la riapertura. Molte le critiche

Università di Torino, prima in classifica per i brevetti

Brevetto
Brevetto (foto da Getty Images)

Già dal 2000, l’Università di Torino concentrava le proprie forze sullo sviluppo di brevetti, sia in titolarità che in contitolarità: fino ad oggi, i brevetti (o le domande di brevetto) sono stati ben 300, 160 dei quali hanno condotto verso concrete invenzioni. Nello specifico, si tratta soprattutto di tecnologie inerenti l’ambito medico, chimico, fisico e biotecnologico: proprio il settore medico-biologico è quello che, in tempi recenti, è stato maggiormente interessato da brevetti. A riguardo, sempre secondo i dati forniti dal ministero dello Sviluppo Economico, UniTo è seconda solo alla Sapienza di Roma per le domande di brevetti riguardanti invenzioni biotecnologiche (in particolare, nel decennio 2008-2018).

UniTo, il commento del rettore Stefano Geuna

Tecnologie
Tecnologie (foto dal web)

Il rettore di UniTo, Stefano Geuna, ha mostrato tutto il proprio orgoglio per la vittoria del bando posto in essere da Proof of Concept: “Il risultato conferma l’impegno del nostro Ateneo nella valorizzazione dei risultati della ricerca e dimostra il dinamismo della nostra comunità scientifica“. L’Università di Torino, dunque, si è dimostrata un Ateneo all’avanguardia e con uno sguardo indirizzato verso il progresso: “Un ulteriore tassello che rafforza la stretta sinergia tra Università di Torino e mondo produttivo” – aggiunge il rettore.

LEGGI ANCHE—>Torino, sindaco condannata per falso ideologico: assolta per abuso d’ufficio

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.