Uragano Delta, si prepara la tempesta e i meteorologi hanno finito i nomi

L’uragano Delta ha raggiunto la categoria 2 mentre si avvicina agli stati americani di Louisiana e Mississippi

Uragano
(Getty Images)

Le persone in Louisiana si stanno preparando alle inondazioni e ai venti pericolosamente forti per la sesta volta quest’anno. La straordinaria stagione degli uragani del 2020 ha inviato un’altra grande tempesta nella direzione dello Stato, nel mezzo della crisi climatica che è in accelerazione sulla Terra. L’uragano Delta si è rafforzato rapidamente fino a diventare un evento di categoria 4 martedì prima di tornare a una categoria 2, con venti sostenuti fino a 100 miglia all’ora. L’uragano, che si sta allontanando dal Golfo del Messico, venerdì dovrebbe penetrare nella costa del Golfo degli Stati Uniti e causare potenziali inondazioni in Texas e Louisiana.

Leggi anche > Dramma, ragazzo precipita dal tetto

Delta, nuovo uragano e non ci sono più nomi

Uragano
(Getty Images)

John Bel Edwards, il governatore della Louisiana, ha dichiarato lo stato di emergenza per quella che ha definito una tempesta incredibilmente pericolosa. Il governatore ha detto di non aspettarsi evacuazioni diffuse, ma che inondazioni e danni causati dal vento si estenderanno anche nell’entroterra. Si prevede che Delta colpirà le aree intorno alla città di Lake Charles che sono già state devastate dall’uragano Laura che ha attraversato la regione ad agosto. Lì ha ucciso almeno 28 persone. Migliaia di residenti rimangono sfollati dalle loro case a causa della precedente tempesta.  L’uragano è la venticinquesima tempesta  in quella che è stata una stagione degli uragani atlantici insolitamente attiva. I meteorologi hanno esaurito i 21 nomi previsti per le tempeste dell’anno e ora si stanno immergendo nell’alfabeto greco. Con più di un mese rimanente nella stagione degli uragani, è probabile che ci saranno più tempeste.

Leggi anche > Tragedia a Siracusa

Uragano
(Getty Images)

Saranno maggiori di qualsiasi anno registrato, superando il 2005, quando Katrina ha decimato parti di New Orleans e della costa meridionale. Una annata che si annuncia eccezionale per gli uragani e che si spera non sia legata al cambiamento climatico che sta avvenendo lentamente sul pianeta.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.