Meghan Markle: la persona più vittima di troll al mondo

Per un podcast sulla salute mentale, Meghan Markle avrebbe dichiarato apertamente di essere stata la persona più vittima di troll al mondo nel 2019. 

meghan markle
(Meghan Markle – Getty Images)

Tre adolescenti originari degli Stati Uniti hanno voluto intervistare Meghan Markle con il marito, il principe Harry, per un podcast sulla salute mentale, Teenager therapy, in occasione della Giornata Mondiale per la Salute Mentale. L’intervista è stata anche ripresa dalla CNN.

La duchessa di Sussex mostra tutta la sua solidarietà ai giovani ragazzi adolescenti vittime di persecuzioni sul web. “Vi capisco” dice, “Sono la più grande vittima di troll del mondo”. Un fenomeno che ha sicuramente provocato danni maggiori nei mesi della pandemia dove, a causa del distanziamento sociale e del lockdown imposto dagli stati d’appartenenza, i ragazzi si sono sentiti più soli, fragili e vulnerabili.

Leggi anche >>> Royal Family | Lo zio di Kate si scaglia contro Meghan Markle

Meghan Markle: la sua battaglia contro il web

Meghan Markle Principe William
Meghan Markle (Getty Images)

Ed è così che la moglie del principe Harry decide di aprirsi con i tre adolescenti che conducono l’intervista, raccontando il forte disagio psicologico e di esasperazione che ha dovuto affrontare. Spiega che di quei 12 mesi, per 8 non ha nemmeno fatto apparizioni in pubblico per via della maternità e del bambino.

La duchessa ha dovuto sopportare critiche e minacce di ogni genere, tanto da costringere Buckingham Palace a formulare delle nuove regole per i social.

Ha poi continuato raccontando “…ciò che è stato costruito e diffuso.. è quasi insuperabile. È così enorme che quasi non si riesce a pensare a come ti fa sentire”. È stato un periodo buio per la duchessa, tanto che probabilmente si potrebbe ricercare in esso l’origine della decisione della coppia di lasciare il Regno Unito.

meghan markle
(Meghan Markle- Getty Images) 

Sotto forma di consiglio, ha poi spiegato che per lei la scrittura ha avuto un ruolo fondamentale per riuscire a superare tutte queste persecuzioni. L’ha definita “un’àncora“, dichiarando di scrivere poche frasi su un diario, ogni sera. Questa sarebbe stata la sua terapia per poter fuggire da una realtà che ormai, la stava facendo annegare.

Ti potrebbe interessare anche >>> Il principe Harry introdotto all’alcool e droga. La colpa sarebbe di William