Tragedia durante una battuta di caccia: muore padre 40enne colpito da un proiettile

Un padre 40enne è morto in provincia di Massa Carrara dopo essere stato raggiunto da un colpo di fucile durante una battuta di caccia.

Cacciatore
(Jacqueline macou -Pixabay )

Tragedia durante una battuta di caccia nei boschi di Piano di Monzone, località del comune di Fivizzano, in provincia di Massa Carrara. Un cacciatore di 40 anni è deceduto dopo essere stato raggiunto da un proiettile all’addome, partito da un fucile di un uomo che faceva parte della squadra. Inutili i tentativi di soccorso del personale medico del 118 che ha provato a rianimare il 40enne una volta giunto sul posto. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri per cercare di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

Leggi anche —> Rinvenuto cadavere nel bosco: fatto a pezzi in due buste dell’immondizia

Massa Carrara, tragedia durante battuta di caccia: muore padre 40enne raggiunto da un colpo di fucile

Ambulanza
Ambulanza (foto dal web)

Un padre di 40 anni ha perso la vita nel corso di una battuta di caccia, dopo essere stato raggiunto da un colpo di fucile all’addome. La tragedia si è consumata nella tarda mattinata di lunedì 21 ottobre in località Piano di Monzone, a Fivizzano, comune in provincia di Massa Carrara. La vittima è Riccardo Serra, 40enne originario di Carrara, ma residente a Bonascola, dove viveva con la famiglia. Stando a quanto ricostruito, come riporta La Nazione, Serra aveva preso parte ad una battuta di caccia insieme ad una decina di amici, quando improvvisamente un proiettile, partito da un fucile di un altro cacciatore della squadra, lo ha colpito all’addome mentre si trovava dietro un cespuglio.

Lanciato l’allarme, sul posto si sono precipitati i soccorsi del 118, ma per il 40enne non c’è stato nulla da fare. I medici che hanno immediatamente avviato le manovre di rianimazione si sono dovuti arrendere constatandone il decesso.

Intervenuti sul posto anche i carabinieri che stanno indagando per ricostruire la dinamica dell’accaduto. Non è chiaro se il colpo sia partito dal fucile accidentalmente o se sia stato sparato dal compagno di squadra della vittima per errore credendo di colpire la preda. Da accertare anche se l’arma in questione presentava un difetto. I militari dell’Arma hanno sequestrato il fucile dell’uomo, un 80enne, ed hanno anche ascoltato i presenti alla battuta di caccia.

Intanto la Procura della Repubblica, come riporta La Nazione, ha aperto un fascicolo d’inchiesta per omicidio colposo come avviene sempre per episodi del genere. Non è escluso che l’autorità giudiziaria disponga l’autopsia sulla salma del 40enne.

Leggi anche —> Schianto in moto sulla provinciale: uomo perde la vita

Carabinieri
Carabinieri (Getty Images)

Sconvolta l’intera comunità locale per la morte di Riccardo Serra che lascia la moglie Romina ed il figlio di 10 anni.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.