Cuore di Maradona troppo pesante: il giallo si infittisce 

Il cuore di Maradona pesava oltre mezzo chilo. Questo è quanto è emerso dall’autopsia. L’indiscrezione infittisce il giallo legato al decesso del campione.

Diego Armando Maradona ultime parole
Diego Armando Maradona (Getty Images)

 

Oltre mezzo chilo. Questo è il peso del cuore di Maradona emerso durante l’autopsia.Un dettaglio sconvolgente che infittisce ancora di più il giallo legato alla morte del campione. Dall’ improvviso decesso del pibe de oro, avvenuto nella sua casa lo scorso 25 novembre, non si è fatto altro che parlare della vicenda.

 

Tante le accuse, le polemiche e i sospetti. E in queste settimane sono state condotte le indagini per individuare le responsabilità dietro al decesso il campione.Iniziati anche gli esami forensi. Effettuati tamponi nasali, analizzati sangue, urine e anche il cuore. E proprio un’indiscrezione legata al cuore dell’argentino a emergere.  Il peso del cuore di Maradona è risultato essere oltre mezzo chilo. Il doppio rispetto alla normalità.

 

Cuore troppo pesante per Maradona: in Argentina si lavora per fare chiarezza 

Diego Armando Maradona
Diego Armando Maradona (Getty Images)

Dall’autopsia, i medici forensi hanno rilevato che Maradona era affetto da  “cardiomiopatia dilatativa“.

Elemento che si unirà agli altri studi tossicologici effettuati per capire se nel corpo vi fossero tracce di alcol e sostanze stupefacenti al momento del decesso.

Oggi inizieranno la maggior parte delle perizie nella Soprintendenza della polizia scientifica della città di La Plata. Nei prossimi giorni nel medesimo laboratorio si analizzeranno anche i campioni di sangue e urina nonché i  tamponi nasali prelevati durante l’autopsia.

Diego Armando Maradona
Diego Armando Maradona (Getty Images)

Ore fondamentale per fare chiarezza sulla morte del campione argentino. Intanto il calcio e tutto mondo continuano a piangere l’improvvisa perdita.

VG

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.