Tutti i modi per sentirsi sazi e non mangiare troppo

Sono infinite le volte che si mangia per noia e non per fame. Se non si vuole prendere peso è però necessario saper distinguere il bisogno fisico dalla pura golosità. Oggi ti daremo delle indicazioni per non mangiare troppo ed ingannare la fame.

sazietà
Mangiare per noia o per golosità (Kaboompics/pixabay)

Mangiare troppo ed esagerare con le quantità non è mai benefico per la salute, anzi. Questo perché, la maggior parte delle volte quello che ci spinge verso il cibo è pura noia o golosità e non un bisogno fisiologico reale. 

Soprattutto in un periodo come questo, in cui si passa molto tempo a casa, il cibo può trasformarsi molto facilmente in una trappola. Per evitare di prendere chili in più risulta quindi doveroso saper riconoscere un bisogno reale da un momento di pura noia. 

Innanzitutto, non concentratevi soltanto sulla quantità ma anche sulla qualità dei prodotti che assumete. Evitate di assumere, ad esempio, snack e merende cariche di zuccheri. In questi casi, è meglio puntare su cibi sani che saziano senza gonfiare.

Esistono poi dei metodi per controllare la propria sazietà, imparando a non mangiare troppo e solo quando è davvero necessario. 

Scopriamo di cosa si tratta.  

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>La colazione è il pasto più importante: cosa mangiare per avere energie!

Consigli per non mangiare troppo

sazietà
Comprare spuntini sani e non snack calorici (PublicDomainPictures/pixabay)

Abbiamo detto quanto sia importante saper riconoscere la fame fisiologica da quella psicologica. Capita quasi sempre di mangiare più di quanto il corpo ha davvero bisogno. Il cibo viene visto come una sorta di rifugio per riparare l’ ansia, insoddisfazione e tristezza. 

In altri casi ancora invece, si mangia per pura noia o per un’imposizione sociale. Risulta molto difficile rinunciare alle cene con gli amici o alla cucina gustosa e calorica della nonna. 

Ma non devi preoccuparti, ci sono dei semplici metodi che puoi adottare per placare quei momenti in cui mangi d’impulso, senza un reale bisogno. Non ingannerai le tue emozioni, semplicemente ti concentrerai su qualcosa di diverso. 

Innanzitutto, quando stai per mangiare qualcosa, fai un respiro profondo e aspetta prima di alzarti a prendere del cibo in cucina. Fai passare circa 15 minuti e vedi se hai ancora bisogno di mangiare. Sappi che la maggior parte delle volte la voglia di cibo si riduce totalmente. 

Non comprare snack troppo calorici. Sia che si tratti di snack dolci, sia salati, evita di averle nella tua dispensa. In questo modo eliminerai la tentazione ed il pensiero quasi ossessivo che colpisce quando si hanno quei cibi in casa. 

Quando mangi evita di usare il cellulare o di guardare la TV. Si tratta di distrazioni che non ti permettono di vedere cosa mangi realmente. Ti rendono inconsapevole ed il momento del pasto diventa soltanto una modalità meccanica. 

Quindi piuttosto, concentrati sul pasto. Osserva il tuo piatto, annusalo e poi assaporalo. In questo modo ti sentirai più sazio. 

Utilizza dei piatti di una misura standard e non delle ciotole e piatti grandi. In questo modo assumerai delle quantità giuste e non esagerate. 

Infine, non saltare mai gli spuntini. Qualsiasi nutrizionista consiglia di non arrivare mai ai pasti principali affamati. Bensì risulta più proficuo per il metabolismo e per la sazietà, contribuire con degli spuntini durante la giornata. Abbonda anche di spuntini se vuoi, meglio mangiare spesso e poco, piuttosto che mangiare poco e con grandi quantità. 

Concedersi degli sfizi è possibile

Ovviamente tutto questo non significa reprimere qualsiasi voglia si abbia nei confronti del cibo. L’importante è sempre quello di trovare un giusto equilibrio, che varia da persona a persona.

Il consiglio è sempre quello di ascoltarsi. Ascolta i tuoi bisogni, cerca di riconoscere se si tratta di un fattore emotivo o di reale appetito. Nel primo caso ricorda: il cibo non ti aiuterà a sentirti meno triste o meno arrabbiata, semplicemente metterà una toppa provvisoria in un problema che deve risolversi in un altro modo. 

Se invece si tratta di noia, ogni tanto puoi comunque concederti degli sfizi. Quindi mangiare un cibo che anche se non salutare, ami alla follia. Ricorda però che deve trattarsi di episodi occasionali. 

Altrimenti, se vuoi concederti più spesso degli sgarri, procedi con dei cibi cucinati da te. In questo modo potrai sperimentare delle versioni più light o comunque utilizzare dei prodotti di una qualità maggiore, che non contengono conservanti e zuccheri in eccesso. 

Infine, non dimenticare l’attività fisica. Se rispetterai un esercizio fisico costante, potrai a maggior ragione concederti degli spuntini in più! Il corpo, quando si allena, ha bisogno di energia. 

sazietà
Concedersi degli sfizi è possibile (Engin_Akyurt/pixabay)

Se senti di mangiare troppo e senza un reale bisogno fisiologico, prova questi metodi e vedrai dei notevoli miglioramenti. Si tratta di un allenamento che di volta in volta ti porterà ad essere più consapevole del tipo di cibo che assumi e delle sue quantità.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter