Cadaveri fatti a pezzi a Firenze: trovata la quarta valigia

Firenze, corpi a pezzi: identificato l’uomo, trovata quarta valigia. Uno scempio senza fine nel capoluogo toscano

Intanto si indaga sulla possibilità che possano essere due coniugi scomparsi
Firenze (Getty Images)

Un orrore senza fine quanto scoperto in questi giorni a Firenze. Corpi fatti a pezzi e messi in varie valigie, E’ di poche ore la notizia del ritrovamento della quarta valigia. Il luogo è sempre il medesimo delle precedenti. I campi antistanti il carcere fiorentino di Sollicciano. Il contenuto non è stato ancora esaminato ma con tutta probabilità si tratta di pezzi mancanti di ciò che è stato ritrovato nelle altre tre valigie. Nelle altre tre valigie ritrovati pezzi di due corpi, un uomo e una donna, marito e moglie, entrambi albanesi. Mancano ancora dei pezzi dei due corpi, tra cui una gamba dell’uomo. I due coniugi sono stati uccisi e fatti a pezzi con una motosega professionale secondo l’autopsia. Erano scomparsi da Castelfiorentino cinque anni fa.

Leggi anche > Milano, falsi casting per abusare delle ragazze

valigia
Valigia – Pixabay

Leggi anche > Valentina Vignati incantevole

Firenze, orrore senza fine: trovata la quarta valigia

E' un orrore senza fine quello che è stato rinvenuto nelle campagne
Firenze (Getty Images)

Il corpo della donna, in realtà, non è stato ancora identificato rispetto a quello dell’uomo. Ma gli investigatori sono certi si tratti dei coniugi, entrambi scomparsi. I due avevano preso un appartamento a Firenze per andare a trovare il figlio, rinchiuso in carcere. Uno shock per la città toscana. Non è da escludere un legame tra chi ha fatto ciò ai coniugi, e le faccende inerenti alla detenzione del ragazzo. Potrebbe non essere causale che i corpi siano stati gettati nelle aree antistanti il carcere. I due coniugi avevano 54, l’uomo, e 52, la donna. Sono scomparsi nel 2015, agli inizi del mese di novembre. Ad occuparsi della comparazione delle impronte digitali effettuata per identificare i corpi, è stata dalla Sezione Impronte del Reparto Investigazione Scientifiche dell’Arma dei Carabinieri a Roma.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Dall’autopsia l’uomo è risultato essere stato ammazzato con un colpo di coltello alla gola. L’autopsia della donna, invece, ha rilevato la morte per asfissia da strangolamento e per pestaggio. Un orrore infinito.