Rita Dalla Chiesa sbotta a La vita in diretta e fa una rivelazione a Matano

Rita Dalla Chiesa ospite a La Vita in Diretta mostra tutto il suo disappunto su una questione attuale: le restrizioni natalizie.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rita Dalla Chiesa (@rita_dalla_chiesa_official)

A La Vita in Diretta si parla della situazione emergenziale nel quale verte l’Italia ormai da quasi un anno e tra gli ospiti della puntata vi era Rita Dalla Chiesa.  Il padrone di casa, Alberto Matano, focalizza l’attenzione sulle immagini dello scorso weekend che vedono assembramenti nelle principali città italiane. A tal punto interviene la giornalista la quale esprime tutto il suo disappunto: “Non riesco ad accettarlo che venga imposto quello che devo o non devo fare” sottolineando come non occorra che il Governo preveda ulteriori misure ma fa leva sul senso civico degli italiani. Attenersi alle regole senza ricorrere a queste manovre, questo è in sintesi quanto emerso dalle dichiarazioni di Rita Dalla Chiesa.

LEGGI ANCHE -> Angelica Massera, in esclusiva racconta la sua nuova avventura a Striscia la notizia

Rita Dalla Chiesa a La Vita in Diretta: Così non ci sto…

LEGGI ANCHE -> 10 domande a Lucilla Agosti: dal teatro, alla televisione fino alla…

“Se noi ci atteniamo alle regole riusciremo non solo a salvare noi stessi ma anche a salvare gli altri. Io penso che manca questa consapevolezza” e prosegue come la situazione si protrae da troppo tempo e sia diventata veramente insostenibile. “La gente ha voglia di socializzare e riprendere a vivere”. Insomma, Dalla Chiesa come sempre non le manda a dire ma riesce con la sua classe a dichiarare sempre quello che pensa senza il timore di essere una voce fuori dal coro.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Rita Dalla Chiesa conclude il suo intervento elogiando i bambini e sottolineando come i piccoli stiano reagendo meglio degli adulti a questa situazione che ha scandito il 2020 e che si spera possa il nuovo anno con il vaccino, segnare un punto di rottura con tutto quanto.