Scrub gambe fatto in casa: come rimediare ad inestetismi e peli incarniti!

Ecco gli ingredienti necessari per preparare lo scrub gambe fatto in casa. Come avere una pelle morbida e liscia!

scrub-gambe-fatto-in-casa
Come creare scrub (Pixabay)

Una delle parti più delicate del corpo, e quindi più soggetta a inestetismi e peli incariniti, è sicuramente quella delle gambe. Anche indossare indumenti troppo stretti che non permettono alla pelle di respirare è decisamente dannoso.

Oltre all’idratazione, dovrebbe entrare nella vostra routine di bellezza anche lo scrub che serve a preparare all’epilazione, in modo da eliminare cellule morte e pelle secca e dare un aspetto più morbido alla pelle. Dopo avervi fatto vedere come realizzare una maschera con ingredienti casalinghi, ecco come fare uno scrub fai da te.

Scrub gambe fatto in casa: a cosa serve e quali sono i benefici

scrub-gambe-fatto-in-casa
Scrub fai da te (Pixabay)

Prima nutrire la pelle, dovete purificarla per bene attraverso l’esfoliazione. Per fare ciò, dovete affidarvi anche ad uno scrub molto semplice da preparare con soluzioni fai da te. Vi basterà utilizzare semplici ingredienti che potete trovare facilmente nella vostra dispensa.

Un ottimo scrub per le vostre gambe è sicuramente quello composto dal caffè in sinergia con l’olio di cocco.

Infatti, il caffè è un naturale esfoliante, mentre l’olio di cocco, facilmente sostituibile con l’olio di mandorle, contribuisce a nutrire la pelle.

Il caffè, inoltre, contiene caffeina e, quindi, ha anche un’efficace azione anticellulite. Questo perché, essendo un vasodilatatore, va a stimolare il microcircolo riducendo la ritenzione idrica e tonificando i tessuti.

È molto semplice anche da preparare. Vi basterà scaldare 2 cucchiai di olio di cocco o mandorla per 1 minuto in microonde fino a renderlo liquido, dopodiché dovrete posizionare il tutto dentro una ciotola e aggiungere 4 cucchiai di caffè.

A questo punto, mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo. Una volta ottenuto, applicatelo sulle gambe effettuando anche un energico massaggio circolare . È molto importante partire sempre dalla parte bassa delle gambe e risalire in modo da andare anche a stimolare la circolazione e il ritorno venoso. Una volta terminato il trattamento, risciacquate con acqua tiepida in modo da eliminare i residui.

Questa ricetta è particolarmente indicata prima dell’epilazione in quanto aiuta anche a combattere il problema dei peli incarniti preparando adeguatamente la pelle.

Realizzare scrub con il sale grosso o bicarbonato

scrub-gambe-fatto-in-casa
Come realizzare lo scrub (Pixabay)

Un altro ingrediente ottimo per il vostro scrub alle gambe è sicuramente il sale grosso.

La realizzazione è molto semplice: prendete un pugno di di sale e aggiungete 3 cucchiai di olio extravergine di oliva. Potete anche aggiungere un cucchiaio di yogurt magro per rendere l’amalgama più morbido e delicato e di facile applicazione. Ovviamente, per dei risultati migliori, è meglio optare per il sale grosso ma, in alternativa, va benissimo anche quello fino.

Se, invece, desiderate uno scrub più delicato ed efficace, potete optare per l’utilizzo del bicarbonato di sodio. La preparazione è molto semplice: basta unire il bicarbonato ad un po’ di acqua e mescolare fino a creare un composto omogeneo e non troppo liquido. Si può anche sostituire l’acqua con qualche cucchiaio di latte detergente o di yogurt per una consistenza più cremosa.

Bisognerà, poi, applicare il vostro composto bene sulle gambe, precedentemente deterse e asciugate.

Dopo averlo preparato con cura usando tutti gli ingredienti sopra descritti, dovete stenderlo bene lungo tutte le gambe. Come anticipato prima, partendo dalle caviglie, dovete effettuare dei massaggi circolari decisi ed energici.

Una volta terminato il trattamento, risciacquate con abbondante acqua fredda in modo da andare a favorire ancora di più la circolazione e, dopo, optate anche per una buona crema idratante e nutriente. Il consiglio è quello di effettuare questo trattamento almeno 2 volte al mese ma ovviamente la frequenza dell’applicazione dipende dal costo tipo di pelle.