Tragico incidente stradale: muore un uomo, grave la figlia

Nuovo tragico incidente stradale nel pomeriggio ad Afragola, nel napoletano, dove ha perso la vita Andrea Vitale di 46 anni mentre è grave la figlia di 8

Incidente Afragola un morto bimba ferita
Guardrail (Foto di Ramon Perucho da Pixabay)

Prosegue il macabro bilancio degli incidenti stradali avvenuti nella giornata di oggi sulle strade della Penisola. A perdere la vita nel tardo pomeriggio nei pressi di Afragola, nel napoletano, un 46enne che ha perso il controllo della propria vettura e si è schiantato contro il guardrail in via Saggese. Grave la figlioletta di 8 anni che viaggiava con lui.

LEGGI ANCHE -> Schianto fatale, morta una persona, tre i feriti. Non ci sono parole

Incidente nel napoletano, i dettagli dello schianto

Incidente Afragola un morto bimba ferita
Ambulanza (Foto di Thomas Breher da Pixabay)

LEGGI ANCHE -> Schianto alla rotonda, muore un motociclista

Nel tardo pomeriggio di oggi Andrea Vitale, di 46 anni, si è schiantato con la sua vettura contro il guardrail, in via Saggese ad Afragola, nel napoletano. Secondo le prime ricostruzioni da parte della polstrada, l’uomo sarebbe stato colpito da un malore, per lui troppo forte l’impatto del mezzo, la morte è sopraggiunta poco dopo il colpo. Grave invece la figlia di 8 anni che viaggiava con lui e che al momento è in prognosi riservata.

L’auto, una Mazda, si è schiantata sul guardrail ad alta velocità senza frenare, soprattutto perché in quel tratto la strada è dritta e leggermente in discesa. Ripercorrendo i segni dei pneumatici sull’asfalto, l’auto ha colpito un segnale stradale posto su di una rotatoria per poi continuare la corsa, fino al guardrail.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Incidente Afragola un morto bimba ferita
Incidente stradale (Foto di hoffmann-tipsntrips da Pixabay)

Andrea Vitale era nipote dell’ex presidente del consiglio comunale di Afragola, Tommaso Bassolino, e assieme al fratello gemello gestiva il centro scommesse “Intralot” nel quartiere Gelsomino della città. Oggi aveva pranzato con la figlia a casa di alcuni parenti e poi si era rimesso in marcia per tornare a casa, l’autopsia accerterà cosa è accaduto all’uomo durante il viaggio con la piccola prima dell’impatto.