Assalto al posto di blocco: 6 poliziotti uccisi

Sei agenti sono stati uccisi durante l’attacco a una stazione di polizia nella regione di Sagaing, in Birmania centrale.

Continuano le proteste e la violenza in Birmania. Questo sabato (4 aprile) l’ennesimo lago di sangue: sei poliziotti birmani hanno perso la vita durante un attacco a una stazione di polizia nella regione di Sagaing, nella Birmania centrale. Ad annunciarlo è Myanmar Now: l’assalto è avvenuto per mano di alcuni manifestanti pro-democrazia, le cui proteste avanzano ad accendersi ogni giorno sin dal 1° febbraio. Dal Colpo di Stato, l’ondata insurrezionale non si è mai arrestata e continua a correre versando tensione e disordine lungo l’esteso territorio del Paese dell’Asia sudorientale. Attualmente il bilancio totale delle vittime sale a 550 morti.

LEGGI ANCHE >>> Siria: arrestate cellule ISIS nascoste tra i rifugiati nel campo Al-Hawl

Il tradimento di Thang Hou Gin

birmania colpo di stato
Protesta in Birmania contro il Colpo di Stato del 1° febbraio 2021 (Getty Images)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Pesce d’aprile di cattivo gusto: 4000 anziani in corsa al centro vaccini

Stando a quanto riferisce Anadolu Agency, Thang Hou Gin, un poliziotto di 25 anni ha abbandonato l’operazione anti-sommossa dei colleghi per unirsi alla manifestazione anti-golpe e ai numerosi fenomeni di disobbedienza civile contro le milizie birmane. L’alto funzionario ha in seguito preso il controllo dell’insurrezione pro-democrazie, guidando i manifestanti durante il violento attacco contro l’avamposto della polizia a Tamu, nella cittadina nella regione di Sagaing.

Secondo i rapporti ufficiali, citati dall’agenzia di stampa del Myanmar, questo giovedì tre bombe a mano sono esplose nella stazione di polizia, uccidendo cinque agenti di polizia. A perdere la vita anche Thang Hou Gin, deceduto “a circa 200 metri dall’avamposto”, quando “i militari hanno aperto il fuoco con le mitragliatrici” durante la fase di ritiro dei manifestanti.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

proteste birmania
Prostestante pro-democrazia in Birmania (Getty Images)

Migliaia di persone hanno abbandonato le loro abitazioni rurali nello stato di Magway per fuggire alla violenta repressione della giunta militare contro i manifestanti pro-democrazia.

Fonte Myanmar Now