“Storie italiane”, Eleonora Daniele distrutta per Denise: “Mi rivolgo a voi…”

L’avvocato Giacomo Frazzitta è stato ospite a “Storie italiane” ed ha raccontato i fatti di questi ultimi giorni, molte notizie false sul web

Denise Pipitone
Denise Pipitone (foto dal web)

Il caso di Denise Pipitone è un giallo che sta facendo molto parlare soprattutto in questo ultimo periodo. Dopo diciassette anni di menzogne, omissioni, falsità, la svolta potrebbe essere sempre più vicina e la piccola, ormai ventenne, potrebbe essere ancora viva.

Aveva solo quattro anni quando la bambina scomparve misteriosamente e non fu più trovata. Era il 1 settembre 2004 e Denise era in cortile a giocare con i suoi cuginetti, in attesa del pranzo che la nonna stava cucinando.

Oggi la mamma Piera Maggio continua a chiedere che sia fatta giustizia e che chi sa parli, così da chiudere definitivamente il cerchio nel bene e nel male.

GUARDA QUI>>>>Denise Pipitone, parla Piera Maggio: “Siamo all’epilogo”

Denise Pipitone, l’avvocato Frazzitta a Storie Italiane

denise pipitone storie italiane
Storie italiane (Screenshot da direttaRai)

GUARDA QUI>>>Denise Pipitone, il VIDEO sconvolgente: “Quella bambina è lei” La reazione di Piera Maggio

A “Storie Italiane” da mesi, la conduttrice Eleonora Daniele affronta ogni mattina l’argomento. Con gli ospiti del giorno in studio, altri in collegamento, non perde occasione di fare chiarezza sul caso di Denise Pipitone.

Oggi è stato invitato a parlare in diretta l’avvocato Giacomo Frazzitta, legale della famiglia di Denise che da diciassette anni sta lavorando al caso. L’uomo qualche settimana fa aveva ricevuto una lettera anonima con alcuni indizi sul giallo. Da giorni ormai sta chiedendo a questa persona di farsi avanti, anche continuando a rimanere anonimo. Così da poter trovare una svolta alle indagini.

A differenza di quanto si è detto in altre trasmissioni da persone interne al caso, il legale ha affermato in diretta a “Storie Italiane” che sta ancora aspettando che il diretto interessato si faccia avanti ed ha spiegato: “C’è molta gente che deve parlare, per cui siamo qui. Venite in studio, in procura ma parlate”. 

La Daniele ha spiegato: “Da venerdì scorso si è arrivati a conclusioni inesatte” Ha affermato la conduttrice facendo riferimento a tutte le notizie false che girano sul web.

“Io invito tutti alla cautela – chiede l’avvocato – stiamo equilibrati. Io attendo l’anonimo presso lo studio – continua – Credetemi che attendo l’anonimo. L’anonimo se rimane anonimo vale meno di zero”.

storie italiane denise pipitone
(Screenshot da DirettaRai)

E la Daniele indignata e anche dispiaciuta ha concluso: “Chi vuole intendere, intenda”. Le indagini sul giallo di Denise Pipitone continuano.