I borghi più belli d’Italia: Posada, il borgo intriso di fascino e storia

La Sardegna è immensa e nasconde in sé alcuni borghi mozzafiato che non tutti conoscono, delle vere perle di bellezza 

Borgo di Posada
Borgo di Posada-foto facebook

Posada è un borgo in provincia di Olbia, la sua bellezza deriva anche dal fatto che sia arroccata su un colle. Questa posizione strategica la rende uno dei borghi più suggestivi dell’intera regione. Ai piedi del borgo si trova la Valle del rio Posada dove è possibile praticare diverse attività, quali il kayak o il trekking. Il borgo è posizionato in uno dei punti più antichi della terra sarda, infatti alcune testimonianze risalgono a 6000 anni fa. Si tratta della necropoli di età nuragica. Dei nuraghi sono rimasti intatti, come Monte Idda, Pitzinnu e Mannu. E grazie ad alcune ricerche sono state trovate tracce del passaggio di uomini, risalenti all’età del bronzo.

LEGGI ANCHE>>>I Borghi più belli d’Italia: la colorata Vernazza in Liguria

Posada un borgo strategico nell’antichità

Spiaggia Posada
Spiaggia Posada-foto facebook

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>I borghi più belli d’Italia: Castelrotto in Trentino Alto Adige

Posada è stata costruita in una posizione strategica, in particolare sull’incrocio che collega il mare all’entroterra. Nell’antico borgo era stato ospitato un ospedale, una dogana del sale e anche Uffici Giudicali. Da visitare a Posada ci sono diverse costruzioni antiche come il Castello della Fava eretto ad est del centro, in un punto tra i più panoramici e mozzafiato. Indubbiamente è l’attrazione più importante del borgo, con la sua torre suggestiva e le cinte murarie. Veniva utilizzato per ospitare i giudici all’epoca. La fortezza di può visitare salendo sul colle e osservando il panorama circostante.

Al centro del borgo poi è sicuramente interessante visitare la parrocchia di Sant’Antonio abate dove fu firmata la pace tra Elonora d’Arborea e Giovanni d’Aragona. Poi c’è il labirinto di pietra formato dai molti vicoli che s’intersecano tra loro e gli archi che si trovano ad ogni angolo. Oltre all’incredibile storia che nasconde Posada, ci sono anche le bellezze naturali da osservare e vivere in questo borgo. Infatti Posada nasconde un acqua cristallina davvero unica, con spiagge lunghe e sabbiose. La spiaggia più famosa e bella è Su Tiriarzu, raggiunta tramite un ponte di legno, regala un angolo suggestivo e magnifico di natura vegetativa e marina.

Vegetazione Posada
Vegetazione Posada-foto facebook

Un’altra spiaggia che merita indubbiamente una visita è quella di Orvile, sempre a base di sabbia fine e chiara e con un mare color smeraldo. La spiaggia che segue Orvile è Iscarios ed è perfetta per chi ama le immersioni perché il fondale è molto più basso. Nei dintorni c’è poi uno stagno dove appaiono i fenicotteri rosa donando un senso di oasi naturale unico.