Giovane 27enne trovata in una pozza di sangue. S’indaga per omicidio

La vittima si era trasferita in Valpolicella, sul lago di Garda, per vivere con il compagno. L’allarme è scattato ieri quando non si è presentata a lavoro.

Omicidio Verona morta 27enne pozza sangue dettagli
Ambulanza (Foto di Alexander Heeb da Pixabay)

Al momento c’è ancora massimo riserbo su quanto accaduto ieri nel veronese riguardo la morte della giovane 27enne trovata in una pozza di sangue dal fidanzato.

Gli agenti sono ancora molto cauti nel dare notizie alla stampa, in corso tutte le ricostruzioni per capire la dinamica dei fatti anche se non si esclude che si possa trattare di omicidio. Come riporta la redazione de Il Gazzettino attualmente i sospetti sono concentrati su un inquilino del palazzo in cui viveva che avrebbe già precedenti penali e che al momento ha fatto perdere le sue tracce.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Rissa in una stazione di servizio sfocia in tragedia: morto un uomo

Verona, 27enne trovata morta in casa dal compagno. I dettagli del macabro ritrovamento

Omicidio Verona morta 27enne pozza sangue dettagli
Carabinieri (Federico – Adobe Stock)

LEGGI ANCHE —> Auto esce di strada e finisce in un burrone: morto ragazzo di 18 anni, tre feriti

Il corpo di Chiara Ugolini è stato trovato ieri sera intorno le 22 all’interno della sua abitazione di Calmasino di Bardolino, nel Veronese, dal fidanzato. La ragazza si era trasferita da Fumane per poter vivere proprio con il compagno.

È stato quest’ultimo a trovarne in corpo riverso in una pozza di sangue ieri dopo essere stato avvisato che la fidanzata non si era presentata a lavoro come il solito. Il ragazzo è poi stato interrogato a lungo dai Carabinieri accorsi sul posto assieme all’ambulanza.

Per ora non sono state formulate ipotesi sul movente e ogni pista è aperta per non vanificare il lavoro della squadra mobile e della scientifica che sta lavorando nell’appartamento da ore per risalire alla dinamica dei fatti e capire il motivo della morte di Chiara.

Carabinieri
Carabinieri (ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

La ragazza era ben voluta da tutta la comunità, soprattutto per via della sua attività nella gelateria di proprietà della famiglia del fidanzato, e pare non abbia mai avuto nessuno screzio neppure con i vicini di casa o con altri concittadini.