Lega, la smentita di Matteo Salvini su presunte spaccature nel partito

Matteo Salvini è diretto: nessuna spaccatura all’interno della Lega. Le parole del leader del Carroccio.

Matteo Salvini
Matteo Salvini (Getty Images)

Una frecciata ai suoi detrattori o ai suoi compagni di partito? Non è chiaro, sta di fatto che Matteo Salvini ha tenuto a precisare che all’interno della Lega non ci sarebbero spaccature. E per esprimere il concetto, ha come sempre fatto ricorso a parole di forte impatto.

Lega, Matteo Salvini smentisce spaccature all’interno del partito

Matteo Salvini ai microfoni di TeleLombardia avrebbe messo a tacere quelle scomode voci che da tempo circolano sulla Lega.

Giancarlo Giorgetti
Il Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti (Getty Images)

In particolare, dopo le posizioni sul Green Pass assunte dal Ministro Giancarlo Giorgetti – in evidente controtendenza rispetto alla linea di partito– in tanti hanno insinuato che all’interno del Carroccio si sarebbero venute a creare delle correnti anti-salviniane.

Leggi anche —> Lega, l’europarlamentare Donato lascia il partito: la replica di Salvini

Ma chi meglio del diretto interessato poteva essere fonte di smentita? Stando a quanto riferito dalla redazione di Leggo, Salvini avrebbe dichiarato a TeleLombardia: “Sono trent’anni che ne dicono di tutti i colori sulla Lega. Se aspettano una Lega divisa devono aspettare altrettanto tempo”. Parole chiare e concise che rimarcano la solidità del gruppo.

Il leader del Carroccio ha proseguito affermando che un partito con i numeri della Lega – il cui programma sarebbe condiviso da milioni di elettori e che conta oltre 1000 sindaci e 14 Presidenti regionali- può contenere al proprio interno posizioni non sempre allineate. Ma su temi fondamentali ciò non accade.

I punti cardine come quota 100, incremento delle pensioni di invalidità e quant’altro non sono messi in discussione. La questione Green Pass, ha detto Salvini stando a quanto riportato da Leggo, sarà possibile giudicarla solo con il passare del tempo. Nell’immediato la Lega, di contro, starebbe facendo tutto ciò che è in proprio possesso per garantire le vaccinazioni ed al contempo i diritti di tutti: da quello allo studio alla mobilità. Per non dimenticare che il Carroccio sta cercando di tutelare anche chi ha optato di evitare la vaccinazione.

Leggi anche —> Letta-Salvini, prosegue lo scontro tra i leader di Lega e Pd: parole al vetriolo

Salvini in chiosa ha affermato di star cercando di creare un equilibrio sul punto, puntando a calmierare i costi del tampone.

Non sono mancate considerazioni sul rapporto del Carroccio con il Premier Draghi. “C’è sintonia” ha affermato il leader della Lega perché la nascita di questo Governo – coadiuvata anche dal suo impegno politico- si basa su un preciso proposito: quello di non aumentare le tasse.

Matteo Salvini
Matteo Salvini (Getty Images)

E adesso che la sinistra – chiude Salvini- vorrebbe proporre un incremento su quella della casa, il Carroccio si aspetta che il Presidente del Consiglio si spenda affinché ciò non accada.