Sudan, l’annuncio della tv di Stato: fallito il tentativo di golpe

Lo hanno riferito le autorità locali questo martedì (21 settembre): i golpisti hanno cercato di impadronirsi dell’edificio dei media statali.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Morocco World News (@moroccoworldnews)

Sventato un tentativo di colpo di stato militare nel Sudan: lo hanno riferito le fonti governative locali questo martedì 21 settembre. Nel comunicato si legge che il piano reazionario è stato messo in atto da un gruppo di soldati e ufficiali, i quali hanno cercato di prendere il controllo dell’edificio dei media statali. Fallito il progetto sovversivo, i golpisti sono stati “immediatamente sospesi“.

NON PERDERTI ANCHE >>> Russia Unita: il partito di Vladimir Putin vince le elezioni

Il Consiglio di transizione del Sudan: “scendete in piazza”

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Caso Gabby Petito: trovato un corpo nella foresta del Wyoming

La notizia confermata da Taher Abuhaja, membro senior del corpo dirigente del Sudan, trova risonanza nelle fonti citate da Al-Arabiya e nell’annuncio ufficiale della tv di Stato locale: “un tentativo di presa del potere è stato sventato”. Stando a quanto riferito dalle fonti governative, il golpe è stato progettato da un gruppo di soldati nella capitale Khartoum. Altri media locali hanno precisato alcune informazioni relative ai dispiegamenti delle forze militari, principalmente schierate nelle aree adiacenti a Karthoum e nella popolata Omdurman. Il Consiglio di transizione del Sudan ha invitato tutti i sudanesi a scendere in piazza per gridare il loro dissenso.

Secondo l’ultima dichiarazione del portavoce del Consiglio di governo, non ci sarebbero feriti tra gli uomini della leadership governativa. Fonti sudanesi e al-Arabiya precisano che i golpisti hanno tentato di impadronirsi degli edifici dei media statali. Il bilancio degli arresti conta almeno una quarantina di sospetti, tra questi la maggior parte sarebbe composta da sostenitori di dell’ex presidente e dittatore Omar al-Bashir. Giunto al potere nel lontano 1989, il politico sudanese, nonché leader del Partito del Congresso Nazionale, ha governato il Paese per oltre trent’anni.

africa
Africa – Fonte Gettyimages

Il governo di Omar al-Bashir è stato rovesciato nel 2019. Da allora, il Sudan è gestito dal fragile accordo di transizione tra civili e militari.

Fonte al-Arabiya