Caso Gabby Petito: trovato un corpo nella foresta del Wyoming

Secondo le dichiarazioni dell’FBI i resti coinciderebbero con la descrizione della giovane 22enne scomparsa l’11 settembre.

Polizia Usa
Polizia Usa (Getty Images)

Nuovi aggiornamenti sul caso Gabrielle Petito, la 22enne dichiarata scomparsa lo scorso sabato 11 settembre, quando il fidanzato Brian Laudrie è tornato a casa in Florida senza di lei. Dichiarato scomparso anche lui da venerdì sera 17 settembre, il giovane non ha mai proferito parola sulla sparizione di Gabby. Quest’estate la coppia era partita da sola con un furgone girovagare negli Stati Uniti. Foto e video dei luoghi visitati sarebbero stati condivisi con l’utenza tramite la costante pubblicazione sulle principali reti social e su Youtube.

NON PERDERTI ANCHE >>> Caso Gabrielle Petito: scomparso anche il ragazzo Brian Laundrie

Ritrovati resti umani: il giallo si infittisce

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Drammatico naufragio: la madre muore disidratata per salvare i figli

L’avventura dei due giovani si è conclusa a inizio settembre, quando Brian Laundrie è tornato in Florida senza Gabrielle Petito. Da venerdì sera, anche il 23enne è stato dichiarato scomparso dai genitori, preoccupati per l’assenza di notizie del figlio da diversi giorni. Il mistero del giallo più sentito negli Stati Uniti si infittisce con l’ultimo aggiornamento: la polizia ha rilevato un corpo nella foresta nella contea di Teton in Wyoming, Stati Uniti, proprio nell’area dove le forze locali e l’FBI si erano mobilitate per la ricerca di Gabby.

L’indagine prende una piega tragica: l’agghiacciante scoperta è stata confermata dagli agenti locali e la salma sembra coincidere con la descrizione di Gabby. Secondo il rapporto ufficiale di domenica 19 settembre, i resti sono stati rinvenuti durante l’operazione di ricerca intorno alla Spread Creek Dispersed Camping Area, nella foresta nazionale di Bridger-Teton, al confine orientale del Grand Teton National Park. Nella contea di Teton, nel Wyoming, il Coroner Dr. Brent Blue ha dichiarato alla Galileus Web l’autopsia è prevista per martedì 21 settembre. L’esito del DNA confermerà o meno l’ipotesi avanzata dai funzionari.

Le ricerche di Brian Laudrie sono invece incentrate in una riserva naturale in Florida, dove ha detto che sarebbe andato l’ultima volta che ha parlato con i genitori.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gabby Petito (@gabby.petito)

Il 23enne non è incriminato, ma resta nella lista come possibile “persona d’interesse” nel caso della scomparsa di Gabby.

Fonte CNN