“Lo sapevo” Maneskin: stavolta lo hanno fatto davvero – le FOTO della rivoluzione

Un atto di rivoluzione e d’incontrollabile amore per la loro musa, i Maneskin infuocano Parigi con “l’inno del futuro”. Le immagine inedite.

Maneskin paris global citizen rivoluzione
Maneskin (Getty Images)

Se guardando indietro nel tempo, ovvero alle più grandi icone del rock del secolo scorso, in molti hanno osato affermare, probabilmente temendo di non poter più assistere a tanta energia e contaminazione musicale, che non vi sarebbero state mai più delle personalità di tal calibro. I Maneskin hanno bruciato tale supposizione. Il gruppo rock italiano underground, fondato in quelle della città eterna, nonché vincitore sull’Ariston come agli “Eurovision 2021“, ha stravolto ancora una volta l’emotività dei loro fan oltralpe.

Le loro azioni “estreme” sul piano artistico stanno inavvertitamente lasciando il segno, valicando con le loro melodie potenti, e senza lasciar scampo, confini fino a qualche anno fa, forse per loro come per il pubblico, inimmaginabili. “Lo sapevo“, o simili: così altre voci meno scettiche dagli spalti, particolarmente elettrizzate, oseranno invece spiegare di aver già previsto il tutto. Ciò che è accaduto nelle ultime ore si afferma difatti uno spettacolo “incredibile“.

Leggi anche —>>> “Sei un capolavoro” Elisa Isoardi strega una città intera con il suo sorriso. Fa impazzire – FOTO

“Lo sapevo” Maneskin: stavolta lo hanno fatto davvero – le FOTO della rivoluzione

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Måneskin (@maneskinofficial)

Potrebbe interessarti anche —>>> “Energia divina” Alice Pagani brilla in Fashion Week: la leggerezza incontra il mistero

Thank you Parisss“. Questa volta è il turno della Ville Lumière. La quale si dimostrerà orgogliosa di accoglierli senza batter ciglio. Giunti a bordo del loro iconico pulmino, solcando, come fossero onde d’acqua salata, i Giardini di Champ de Mars in una prospettiva adatta per ammirare la già perturbante Tour Eiffel, i Maneskin approderanno poi  con vorace entusiasmo su un palco di grande levatura. Un palco costruito in occasione del Festival organizzato dall’organizzazione no-profit di “Global Citizen“, nata per la salvaguardia del nostro pianeta. Dunque vista la mancata esistenza di un “Planet-B”, il loro si afferma come un atto di vera rivoluzione, oltre che di puro e manifesto sentimento per la loro musa. La musica.

Siamo stati onorati di essere stati parte di questo evento pieno di significato“, saranno queste difatti le parole usate in didascalia ad uno degli ultimi scatti che descriveranno meravigliosamente, seppur soltanto in parte il loro post serata, mostrando lo stile difficile da confondere o imitare, e tutto personale del gruppo.

Maneskin paris global citizen rivoluzione
Maneskin (Getty Images)

Tutto questo, lo spettacolo sarà poi ulteriormente sottolineando in un ultima annotazione condivisa sempre attraverso il loro profilo Instagram. Entrando, in tal maniera, ancor più nel merito delle loro intenzioni a riguardo. Il gruppo difatti ha affermato di essere stato grato per aver potuto “usare il nostro privilegio per agire“.