Scontri No Green Pass, bagarre in Parlamento: “Dimissioni”

Il Ministro degli Interni Luciana Lamorgese ha parlato dinnanzi a camera e Senato degli scontri avvenuti lo scorso weekend: Fdi chiede le sue dimissioni.

Luciana Lamorgese
Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese (Getty Images)

Durante l’informativa resa davanti a Camera e Senato, il Ministro Luciana Lamorgese ha parlato di quanto accaduto lo scorso weekend. Le proteste di piazza degenerata in atti di violenza sono stati a suo dire frutto di un “deficit di sicurezza” causato da circostanze non ragionevolmente prevedibili. Le parole del Ministro non hanno convinto l’opposizione, che adesso – anzi- chiede le sue dimissioni.

Scontri a Roma, Fratelli d’Italia alla Ministra Lamorgese: “Dimissioni”

Una manifestazione degenerata in pura violenza, con l’assalto alla sede della Cgil di Roma e numerosi danni. Fatti che il Ministro Luciana Lamorgese ha commentato, dinnanzi alla Camera ed al Senato, nel corso di un’informativa come frutto di imprevedibili circostanze.

Matteo Salvini
Matteo Salvini (Getty Images)

Ma le sue parole, riporta Il Tempo, se da un lato hanno ottenuto l’avallo della sinistra dalle schiere dell’opposizione (Fratelli d’Italia) si è alzato un sonoro: “Dimissioni”. Matteo Salvini, che da tempo avrebbe voluto un faccia a faccia – che anche il Premier Draghi aveva promosso- ha sfruttato l’occasione per parlare a viso aperto con il Ministro. Parole al vetriolo quelle del leader della Lega che ha commentato il discorso della Lamorgese con un sentito sarcasmo, definendolo un discorso “scritto con amore – riporta Il Tempoda solerti funzionari pubblici”.

Leggi anche —> Elezioni, sbanca il Partito Democratico: quali sono adesso i piani dei Dem

Salvini ha poi deciso di calcare ulteriormente la mano: “Signor ministro, chieda aiuto a quest’Aula, a qualcuno che le può dare una mano. Non viva con insofferenza la presenza del Parlamento”. Il numero uno del Carroccio ha invitato la Lamorgese a non isolarsi, a non chiudersi nei propri uffici, affermando che molti questori e prefetti si sentono abbandonati.  Come anche, ha chiosato, ci sarebbero poliziotti non tutelati e quando questi ultimi si sentono non protetti dal proprio Ministro, ciò si traduce soltanto in una grave carenza dell’ordine pubblico.

Leggi anche —> Reddito di Cittadinanza, il rifinanziamento nella Legge di Bilancio accende la polemica

Ma la titolare del Viminale, dal canto suo, non aveva mai negato che, in ordine a quei fatti, era evidente non si fosse riusciti a contenere l’ala criminale della manifestazione. Purtroppo, con ogni probabilità il tutto si sarebbe creato per una sottovalutazione dell’evento – avrebbe detto la Lamorgese stando a quanto riferisce Il Tempo-. Gli organizzatori stimavano la presenza di mille persone, invece erano dieci volte tanto.

Senato
(Getty Images)

Respinta, invece, la lettura secondo cui le forze dell’ordine avrebbero assecondato l’assalto alla sede della Cgil di Roma.