“Vite al Limite”. La storia della paziente che ha citato in giudizio la trasmissione. Incredibile motivo

“Vite al Limite”. La trasmissione di Real Time ci racconta la storia clamorosa di Dottie Perkins, paziente patologicamente obesa del chirurgo Younan Nowzaradan

Dottie Perkins Vite al limite
Dottie Perkins Vite al limite – Foto dal web

Il programma “My 600 lb life” della rete statunitense di TLC documenta il processo di perdita di peso di diversi partecipanti, tutti affetti da obesità patologica. Se questo titolo non fa risuonare nulla nella vostra mente è perché in Italia è noto con il nome di “Vite al limite”, in onda sul canale 31 – Real Time.

I pazienti cercano di attenersi alle restrittive norme dietologiche imposte dal dottore Younan Nowzaradan, chirurgo bariatrico di origine iraniana. Il percorso che intraprendono non è per niente facile e non tutti raggiungono il traguardo sperato, poiché vessati anche da traumi psicologici gravi. Vi raccontiamo la storia di Dottie Perkins.

“Vite al Limite”. Scopriamo che fine ha fatto Dottie Perkins