Livorno, proprietario di un bar colpito da un malore fatale

Questa mattina a Livorno, il noto Bar Guidi ha dovuto dire addio al proprietario: un uomo di 56 anni che gestiva la propria attività con la moglie ha avuto un malore che ha fermato il suo cuore per sempre.

Daniele Biondi aveva aperto il suo Bar questa mattina e stava sistemando tutti i tavoli per accogliere come ogni giorno la sua clientela che in quell’ora di solito si accinge al Bar per consumare la colazione prima di iniziare la giornata, quando si è accasciato sul bancone davanti alla moglie per un dolore forte al petto.

Bar Bancone
Bar Bancone (Instagram)

Subito dopo il dolore palesato alla moglie, questa ha chiamato nell’immediato all’ambulanza visto che la situazione era seria. I volontari della Misericordia di Livorno ed il medico del 118 sono arrivati e hanno provato in tutti i modi a salvargli la vita ma per Daniele non c’era più nulla che si potesse fare, il suo cuore ha smesso di battere questa mattina intorno alle ore 7. Il proprietario del Bar Guidi era da qualche giorno che accusava dolore al petto ma questa mattina la situazione è degenerata facendolo accasciare sul bancone del Bar, sollecitando pertanto la moglie ad intervenire e chiamare aiuto.

Tragedia questa mattina per il Bar Guidi di Livorno: il proprietario Daniele ha avuto un malore che gli è costato la vita

Ambulanza
Ambulanza al Bar (Instagram)

Daniele Biondi non ce l’ha fatta e ci ha lasciati questa mattina. Profondo dispiacere da parte di tutti i clienti del Bar che come consuetudine sono arrivati li fuori per fare colazione e sono venuti a conoscenza di una terribile notizia. La moglie distrutta dal dolore ha visto morire il proprio marito davanti ad i suoi occhi ed il pensiero non è potuto che andare ai figli adolescenti che hanno purtroppo perso il papà.

Daniele era molto conosciuto nella zona in cui lavorava, il suo Bar è sempre stato ben frequentato diventando un punto di riferimento per gli abitanti del posto che continueranno di sicuro a frequentare il Bar Guidi, ricordando il buon Daniele che ha dovuto abbandonare troppo presto questo mondo, la moglie e i figli minorenni.

 

 

Impostazioni privacy