Ida Platano, la dama di Uomini e Donne arriva alle mani con un uomo: “ho dovuto difendere mio figlio”

Ida Platano ha recentemente raccontato ai suoi fan una spiacevole disavventura: la dama di “Uomini e Donne” si è dovuta difendere da un assalitore

Oltre ad essere tra le dame più apprezzate all’interno dello studio di “Uomini e Donne”, Ida Platano è anche seguitissima nell’ambiente dei social. La sua spontaneità e, insieme, la sua determinazione, le hanno permesso di calamitare le attenzioni di oltre 500mila seguaci.

Ida Platano
Ida Platano (Instagram)

Con il pubblico, la bresciana si sente libera di affrontare qualsiasi argomento, e non teme mai di mostrarsi per quella che realmente è. Ida, tra l’altro, non è solita raccontare solamente i momenti più entusiasmanti delle proprie giornate, ma anche le sue difficoltà e disavventure.

È esattamente quello che è accaduto pochi giorni fa, quando la dama, attraverso le Instagram stories, ha deciso di aprirsi in merito ad una questione che l’ha particolarmente ferita. Di fronte al suo racconto, i followers sono rimasti di sasso: c’entra il figlio Samuele.

Ida Platano, la dama di Uomini e Donne arriva alle mani con un uomo: ha difeso suo figlio

Ida Platano
Ida Platano (Instagram)

Solamente alcuni giorni fa, mediante le stories di Instagram, Ida Platano ha deciso di aprirsi con i fan in merito ad una disavventura davvero spiacevole. La dama ha infatti raccontato che, durante una gita domenicale a Verona in compagnia di suo figlio, sarebbe accaduto un fatto tremendo.

La bresciana, proprio mentre camminava per le vie della città, si è accorta di non avere più il telefono. “Mi sono guardata in giro e mi sono detta: cosa ci fa quello con il mio telefono?“: queste le parole della Platano, che è fortunatamente riuscita ad individuare il ladro che le aveva sottratto il cellulare.

Sorprendentemente, Ida ha anche rivelato ai followers di essersi spinta oltre i limiti: “gli ho dato un cazzotto, ma almeno ho recuperato il telefono“. Un gesto davvero folle da parte della dama, che ha reagito istintivamente per difendere sé stessa ed il figlio Samuele, in preda al panico.

Come poi svelato dalla Platano, la parte più difficile è stata proprio calmare suo figlio, che di fronte alla scena si era inevitabilmente spaventato. Fortunatamente, a soccorrere la dama sono arrivate due donne, le quali, avendo assistito al tutto, si sono precipitate a consolare lei e il bambino.

Impostazioni privacy