Ex McDonald’s, tutti in fila per la nuova apertura: il motivo è clamoroso

“Vkousno i totchka”, ovvero ‘Delizioso e basta’ è il nome del nuovo franchising che ha soppiantato il colosso americano del fast food. Code di persone in fila per un panino e il motivo è sensazionale.

In coda per un panino. File lunghe di persone ammassate dopo la chiusura, a Mosca dei franchising americano di Mc Donalds. Dopo oltre 30 anni, il colosso del fast food americano ha chiuso i battenti nel paese di Putin per rifiuto nei confronti della guerra, a seguito dell’invasione dell’Ucraina.

ex Mc Donalds Mosca
(Pixabay)

Il sostituto del mitico fast food è una catena di ristoranti di proprietà di Alexander Govor, che vanta il possesso di 25 catene di franchising in Siberia. A seguito dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, Mc Donalds avrebbe, come riporta TGCOM24, venduto le sue attività e gli 850 punti vendita all’imprenditore Govor. Poche ore prima dell’apertura, Govor ha annunciato il nuovo nome della catena fast food: “Vkusno-i Tochka” che significa “Delizioso e basta”.

“Gli ex dipendenti manterranno il loro posto di lavoro”: le parole del proprietario di “Delizioso e Basta”

ex Mc Donalds Mosca
(Pixabay)

Il logo che si allontana del tutto da quello americano con la M maiuscola di colore giallo, è un cerchio con due linee sui colori del rosso e dell’arancione. Lo sfondo del logo è verde. Il cerchio simboleggia un hamburger mentre le linee rappresenterebbero, come riporta TGCOM24, le patatine fritte tipiche della catena fast food. File lunghe di persone che non desideravano altro da quando Mc Donalds se ne è andato dal paese di Putin.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Legato ad una sedia e con i pantaloni abbassati: falegname di Lecce ucciso in casa.

Anche in qualche misura riprenderebbe in modo stilizzato il logo americano, la Russia chiude definitivamente i confini al potere imprenditoriale americano. Il nuovo nome e il logo della catena sarebbero stati presentati durante una conferenza stampa di lancio dal direttore generale dell’azienda Oleg Paroiev.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Uccide il proprietario di casa e poi si toglie la vita

Il rappresentante Alexander Govor ha annunciato che i suoi dipendenti rimarranno allo stesso posto. Si tratta di 51.000 persone che non perderanno il loro posto di lavoro, nonostante le divergenze politiche di America e Russia, già esistenti ma inasprite dal conflitto in Ucraina.

Impostazioni privacy