Esonero Allegri, se sbaglia l’inizio pronti tre sostituti: nomi incredibili

Massimiliano Allegri esonero

 

Occhi puntati su Massimiliano Allegri per la prossima stagione che non può permettersi un nuovo passo falso. Già pronti i sostituti.

L’inizio della passata stagione è stata una débâcle per Massimiliano Allegri e la sua Juventus che ha ottenuto solamente 2 punti in 4 gare, decisamente al di sotto delle aspettative.

Allegri stavolta non può sbagliare: ecco quali sono i tre tecnici pronti a sotituirlo

L’annata precedente era stata altrettanto deludente per i tifosi juventini, non riuscendo a vincere il titolo di campioni d’Italia per la prima volta dopo 11 anni. La scommessa Andrea Pirlo sulla panchina bianconera non si era rivelata azzeccata, eppure l’ex centrocampista era riuscito a portare a Torino la Coppa Italia.

Il ritorno di Allegri, invece, che avrebbe dovuto riprendere in mano le redini della squadra per riportarla ai livelli a cui era abituata si è concluso con un nulla di fatto, o come direbbe Mourinho con ”zero tituli”.

Dunque, se anche questa stagione dovesse iniziare male come quella dello scorso anno, la dirigenza bianconera non può permettersi di perdere di nuovo tempo soprattutto vista la concorrenza delle avversarie, con Inter e Milan ancora più agguerrite e Roma e Napoli che stanno allestendo squadre altrettanto competitive.

Ma chi sono gli allenatori alla porta, pronti a sostituire il tecnico di Livorno?

Il sogno dei tifosi rimane Zinedine Zidane che ha fatto sognare il popolo bianconero come calciatore e che ha una carriera da allenatore ai livelli di questa squadra.

La suggestione sembra essere Roberto De Zerbi, allenatore dello Shakhtar Donetsk che ha vissuto in prima persona la brutta esperienza della guerra in Ucraina e che è pronto a rimettersi in gioco dando priorità all’Italia come prossima meta.

Se invece la società dovesse decidere di dare più tempo ad Allegri ma quest’ultimo dovesse proseguire un cammino altalenante, il traghettatore pronto a sostituirlo potrebbe essere Rafa Benitez che dopo aver vissuto un momento d’oro vincendo due Europa League con Valencia e Chelsea e una Champions League con il Liverpool, ha avuto un’inversione di marcia subendo dei fallimenti professionali che lo hanno portato a non riuscire a intelaiare progetti importanti. Che possa essere questa l’occasione giusta?

LEGGI ANCHE: Esonero Allegri, la Juve disperata: il clamoroso sostituto in casa bianconera