Attacco con coltello, 10 morti, 15 feriti: ricercati i due sospetti

I due attacchi sono accaduti nella città di James Smith Cree Nation e nella vicina Weldon, Canada. Il bilancio è di 10 morti e 15 feriti.

Ancora violenza in Canada. Nella notte di domenica, 4 settembre, due attacchi con coltello hanno svegliato la città di James Smith Cree Nation e del vicino villaggio di Weldon. A riportare la notizia è il Guardian: siamo nel Saskatchewan, provincia del Canada occidentale. Il bilancio delle vittime è drammatico: 10 morti, 15 feriti.

La prima segnalazione alla polizia è avvenuta intorno alle ore 5:40 locali di domenica 4 settembre: attacco con coltello a James Smith Cree Nation. A seguire, la chiamata con riferimento all’aggressione della comunità di Weldon e altre località.

Attacco con coltello: le caratteristiche dei due ricercati

Secondo quanto riportano le autorità locali citate dai principali media canadesi, gli attacchi sono stati registrati in 13 località differenti, con maggiore epicentro tra James Smith Cree Nation e Weldon. Il bilancio delle vittime è davvero drammatico. 10 morti e 15 feriti: solo alcune vittime erano bersagli dei sospetti; altre, invece, sono state aggredite in maniera casuale.

Ancora aperta la caccia ai due sospetti. La ricerca si è inizialmente concentrata nell’area nella capitale Regina, a 300 km più a sud, per poi estendersi fino alle province di Manitoba e Alberta.

attacco coltello canada 10 morti
Caution (Pixabay) – yeslife.it

I ricercati sono Damien Sanderson, 31 anni e Myles Sanderson, 30 anni. La fonte ufficiale della polizia descrive i due sospetti: Damien: circa 170 cm 70 kg, ha i capelli neri e gli occhi castani; capelli e occhi castani Myles, circa 185 cm per 108 kg.

La gendarmeria locale non ha fornito ulteriori informazioni con riferimento al movente degli attacchi e si è limitata a precisare il mezzo che trasportava i due fuggitivi, una Nissan Rogue con targa Saskatchewan 119 MPI.

Il tweet del primo ministro Justin Trudeau

attacco coltello canada 10 morti
Polizia, Canada (Pixabay) – yeslife.it

A seguire le parole si Justin Trudeau. Nel tweet condiviso dal suo account ufficiale, il primo ministro canadese esprime sincero dolore per l’accaduto e deplorando la violenza orribile e straziante nella provincia del Saskatchewan.

orribili e strazianti gli attacchi Verificati oggi nella pronvincia di Saskatchewan. tutti i miei pensieri sono per coloro che hanno perso i propri cari e per i feriti.