La truffa dell’anello, ATTENZIONE se andate in questo posto: è qui che vi fregano

Le truffe sono all’ordine del giorno, questa che vi stiamo per raccontare ha dell’incredibile. Se siete diretti a Parigi fate attenzione.

Parigi di notte
Parigi – Pixabay – YesLife.it

Potrebbe sembrare assurdo ma non è proprio così. Se state pensando di andare a Parigi, una delle città più belle al mondo, occhio alla truffa dell’anello.

Le truffe sono all’ordine del giorno

Purtroppo stiamo vivendo un periodo veramente triste, le truffe sono diventate un must have per i malfattori che le pensano tutte per racimolare quanto più possibile da persone ignare che cadono nei loro tranelli. Oltre alle classiche truffe state attenti anche a quelle online che negli ultimi anni sono triplicate.

Museo del Louvre di sera
Museo del Louvre – Pixabay – YesLife.it

Se vi arriva un messaggio o una mail sospetta, evitate qualsivoglia contatto con l’altra persona. Cancellate il messaggio ed avvisate la Polizia Postale della vostra regione. E’ buona norma navigare ed acquistare solo su quei siti che presentano in alto a destra dell’url un lucchetto, questo è il simbolo di protezione. Inoltre è sempre meglio non fornire i vostri dati sensibili ed utilizzare per i pagamenti carte prepagate.

Come si mette a segno la truffa dell’anello

Paese che vai usanze che trovi, in questo caso truffe che trovi. Se state pensando di visitare Parigi dovete sapere che è molto nota la truffa dell’anello. Tale modalità viene anche menzionata su Tik Tok ed il video sta decisamente spopolando.

Strada parigina di giorno
Strada parigina – Pixabay – YesLife.it

Il raggiro avviene nei pressi della Torre Eiffel, un bambino o una donna si avvicinano ad un turista dicendo di aver ritrovato l’anello d’oro che aveva perso un attimo prima. Naturalmente questo anello era stato posizionato dal protagonista del raggiro che restituendo l’anello al turista chiede una ricompensa sostanziosa per il ritrovamento.

Ed ecco qui che avviene il raggiro

La maggior parte dei turisti accetta di dare dei soldi a queste persone in cambio di un anello d’oro (fasullo) non di sua proprietà, fiduciosi di aver fatto un vero affare a Parigi. Quando il turista tira fuori dalla tasca il portafogli un complice guarda dove viene riposto per poi sfilarlo al malcapitato qualche metro più avanti.

PICCOLA MATTIA, TROVATE ANCHE LE SCARPE MA LUI NON SI TROVA. IL VIDEO NEL TG DI YESLIFE