Eurospin: “E’ la fine, abbiamo perso le speranze”. Clienti senza parole, ecco cosa succede

Sono momenti davvero drammatici per la nota catena di supermercati Eurospin, la confessione shock lascia i clienti senza parole. 

Supermercato Eurospin offerte
Supermercato Eurospin – Facebook – YesLife.it

Un momento di estrema di difficoltà, è davvero assurdo quello che è stato confessato da alcuni addetti che lavorano da Eurospin, uno dei discount più amati e diffusi sul territorio nazionale. Questa triste notizia non ci voleva, è la fine? 

Quando nasce Eurospin? Il sogno diventa realtà

La famosa catena di supermercati Eurospin ha origini italiane, in breve tempo si è estesa anche in Croazia, grazie al rapporto qualità/prezzo sempre conveniente e mai scontato. La sua nascita risale al 1993, 4 famiglie decisero di unirsi per dare vita ad una realtà nuova e dinamica grazie alla quale avrebbero potuto lavorare migliaia di persone.

Eurospin offerte del mese
Eurospin logo – Facebook – YesLife.it

Il sogno si è realizzato ed oggi Eurospin conta oltre 15.000 dipendenti impiegati in più di 1.200 punti vendita. Un notevole salto di qualità avvenuto in pochissimi anni dopo l’apertura.

Ecco cosa sta succedendo alla nota catena di supermercati

Purtroppo il caro energia e l’inflazione sui beni di prima necessità mettono a dura prova anche i marchi più conosciuti e noti sul territorio. Tra questi c’è Eurospin, che da luglio 2021 a luglio 2022 ha registrato una differenza in bolletta di + 73mila euro. Come riportano i colleghi del lavocedeltrentino.it , Alessandra Meneghelli, titolare insieme ad altri soci dei punti vendita di  Eurospin Villalagarina, Mori, Lavis, Trento, si sta vivendo un vero incubo. 

Dipendenti Eurospin in divisa
Dipendenti Eurospin – Screenshot iltrentino.it – YesLife.it

Il 30 giugno i soci avevano deciso di chiudere la sede di Rovereto e le 12 persone che vi lavoravano erano state tutte ricollocate in altri punti vendita della zona. Con un negozio in meno, sono riusciti a risparmiare, si fa per dire, 12mila euro. 

La crisi sembra non avere fine

La giovane racconta in un’intervista che per mantenere in sesto tutte le attività, lei con i soci ed i dipendenti, hanno lottato con le unghie e con i denti. Ora però tutti hanno perso le speranze. “Il governo doveva muoversi prima”, sottolinea Alessandra che confessa come ci vorranno almeno 10 anni per riprendere la situazione economica che si sta incombendo sulla distribuzione italiana. 

MUORE A 6 ANNI, LA MADRE SI LANCIA NEL VUOTO. IL SERVIZIO NEL TG DI YESLIFE.