Alice Neri morta carbonizzata, ci sono due indagati

C’è una svolta nelle indagini per l’omicidio di Alice Neri, la donna morta carbonizzata a Modena, al momento ci sono due indagati. 

Alice Neri morta carbonizzata
Alice Neri – Facebook – YesLife.it

Alice non si faceva viva da tre giorni, i familiari avevano perso le sue tracce e non rispondeva alle chiamate ed ai messaggi. In un secondo momento gli investigatori hanno scovato il cadavere della donna bruciata viva. 

Due persone sarebbero state iscritte nel registro degli indagati dai carabinieri che stanno conducendo le indagini. Alice aveva 32 anni, il suo cadavere ormai cenere era stato trovato in un’auto a Concordia, in provincia di Modena.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Whatsapp, il metodo per scoprire se ha l’amante: scopri con chi chatta di più. E’ facilissimo

Una storia che ha molti dubbi ed incertezze

Carabinieri stipendio
Carabinieri – Facebook – YesLife.it

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Serial Killer delle prostitute: “Ero a casa delle cinesi, poi il blackout”. La confessione sconvolgente

I carabinieri stanno cercando di far luce sulla triste vicenda, si scova nel passato della ragazza ma anche nelle recenti conoscenze. La scomparsa di Alice, avvenuta il 17 novembre, è stata denunciata dal marito, dopo che la donna non era rientrata a casa. I carabinieri nell’abitazione dove viveva la donna, hanno sequestrato diverso materiale, anche degli effetti personali. Si aspettano ulteriori sviluppi.

Alice Neri carbonizzata
112 – Facebook – YesLife.it

La scomparsa di Alice ha parecchi dubbi ed incertezze, i carabinieri stanno ricostruendo passo passo gli ultimi anni della sua vita, fondamentale sarà anche la testimonianza del marito, ancora sotto shock per la tragica scoperta.

I familiari ed i vicini non hanno mai sospettato di nulla per cui il matrimonio con quest’ultimo non dovrebbe aver preso una brutta piega. Alice era una donna che amava la vita, sempre dolce e disponibile con tutti e volenterosa nell’aiutare il prossimo.

Chi piò averla ridotta in quello stato? Perchè tanta violenza a ridosso del 25 novembre, giornata dedicata alle donne vittima di violenza e di stalking? Se sei una donna in pericolo, sappi che c’è una speranza, il numero per denunciare abusi di ogni genere è il 1522, personale altamente qualificato ti aiuterà a vivere una vita serena lontano da chi ti maltratta e ti umilia.