Beve un bicchiere di urina al giorno: “Mi ha salvato la vita”

Beve un bicchiere di urina al giorno: “Mi ha salvato la vita”

Harry Matadeen, 32enne inglese, ha iniziato a praticare l’urinoterapia quattro anni fa. In quel periodo si sentiva triste e malandato, mentre ora si sente più sano e felice. Ha scritto due libri sulla terapia dell’urina e ha rivelato che è la medicina più potente di cui disponiamo. Alcuni studi suggeriscono che bere un bicchiere di vino rosso al giorno sia positivo per la salute, mentre Harry Matadeen afferma di sentirsi più in forma che mai perché beve la sua urina. Il 32enne istruttore di fitness ha iniziato quattro anni fa, dopo aver letto dei suoi presunti benefici. Dice di sentirsi più sanato, più felice e più intelligente che mai, affermando che questa terapia lo ha guarito dalla depressione.

Conad richiamo alimentare: ritirato un noto marchio –> LEGGI QUI 

 

“La terapia dell’urina invecchiata è l’arte e la scienza di raccogliere e conservare la propria urina in una bottiglia, permettendole di fermentare in un processo naturale, e quindi utilizzarla come medicina per curarti, bevendola, massaggiandola sulla pelle, o anche in altri modi come in un clistere. La maggior parte della gente pensa che io abbia vent’anni. Rimuove le rughe, contiene l’urea al 2% che è la sostanza contenuta nelle migliori creme anti-invecchiamento. Non sono un vanesia, mi interessa solo stare bene e sembrare sano”. Sicuramente è una terapia che è stata molto discussa e criticata, in molti la definiscono disgustosa ma lui se ne frega delle critiche: dice che la cosa fondamentale è stare bene soprattutto con se stessi, di quello che pensano le persone di questa sua abitudine non gliene importa niente.