Coronavirus, la birra Corona in crisi: crollo delle vendite

Coronavirus, l’epidemia in corso sta penalizzando la birra Corona: dalla bufala che la associa alle malattie alla vera crisi

coronavirus
Birra Corona (foto dal web) 

L’epidemia di coronavirus sta avendo degli effetti decisamente inaspettati. Una delle ‘vittime’ della malattia partita dalla Cina, incredibilmente, è la birra Corona. Le battute ironiche circolate sul web sull’associazione tra il virus e la popolare marca di birra, da bufala, si sono tradotte in un effetto economico negativo e concreto. Come riporta il ‘Sole 24 Ore’, infatti, ne ha risentito addirittura il prezzo di listino in borsa delle azioni dell’azienda.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, quando finirà l’epidemia: il calcolo sulla fine del contagio

Ovviamente, tra il virus e la birra messicana, non c’è alcuna correlazione. Ma il sito YouGov ha registrato, in maniera equivocabile, che più di qualcuno, evidentemente, ha creduto al coinvolgimento dell’innocua birra nella trasmissione del coronavirus. L’azienda, nei giorni scorsi, è stata costretta a diramare una nota nella quale ha spiegato che non c’è alcun legame fra le due cose. Ma non è servito. Il punteggio relativo al marchio Corona, secondo l’indagine di YouGov, è sceso da 75 punti a 51 in queste ultime settimane. La speranza, per l’azienda, è che il trend risenta anche della stagionalità, trattandosi di una birra prettamente estiva. Le perdite in borsa, comunque, si attestano all’8% in una settimana.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, ospedale Sacco di Milano: isolato il ceppo italiano

Coronavirus
Birra Corona (foto dal web)