Coronavirus, bambino positivo al test: cento piccoli in quarantena

L’Ats Valpadana, in via precauzionale, ha messo in quarantena cento bambini di una scuola di Soresina (Cremona) dopo che un alunno era risultato positivo al coronavirus.

Coronavirus
(Getty Images)

In via del tutto precauzionale l’Ats (Agenzie di Tutela della Salute) Valpadana ha deciso di estendere provvedimento della quarantena a cento bambini di una scuola di Soresina, comune in provincia di Cremona. Si tratta della Scuola primaria paritaria Immacolata, frequentata dal bimbo di quarta elementare che era risultato positivo al coronavirus durante la scorsa settimana. Anche i familiari del piccolo erano stati sottoposti al tampone, risultato poi essere positivo. Ora la famiglia si troverebbe a casa e tutti sarebbero in buone condizioni di salute.

Leggi anche —> Coronavirus, deceduta in Iran giovane giocatrice di futsal

Coronavirus, bambino positivo al coronavirus a Soresina: l’Ats Valpadana mette in quarantena cento alunni della scuola frequentata dal piccolo

L’Ats (Agenzie di Tutela della Salute) Valpadana ha deciso di estendere il provvedimento di quarantena a tutti i cento bambini della Scuola primaria paritaria Immacolata di Soresina, comune in provincia di Cremona. Tale provvedimento è sorto dopo che durante la scorsa settimana un alunno della quarta elementare, come riporta la redazione de Il Giorno, era risultato positivo ai test insieme ad alcuni dei propri familiari. Il piccolo dopo essere stato ricoverato a Bergamo, dove si trovava in montagna per qualche giorno di vacanza, adesso sarebbe a casa insieme alla famiglia, e tutti sarebbero in buone condizioni.

La decisione, presa in via precauzionale, è stata, resa nota dal sindaco Diego Vairani attraverso il proprio profilo Facebook. Il primo cittadino ha spiegato che l’Ats Valpadana aveva inizialmente deciso di mettere in quarantena solo la classe frequentata dal bambino risultato positivo ai test, ma successivamente ha esteso il provvedimento all’intera scuola, per un totale di cento bambini. Inoltre, Vairani ha precisato, come scrive Il Giorno, che attualmente non vi è nessuna nuova ordinanza oltre a quella già emessa che prevede la riapertura delle scuole per lunedì 2 marzo. L’Ats, ha concluso il primo cittadino, ha già provveduto a contattare la direzione della scuola che ha poi a sua volta informato i genitori degli alunni. Attualmente secondo gli ultimi dati, i casi di contagio a Soresina sono 7, mentre sono 91 quelli totali in provincia di Cremona, al momento la seconda provincia più colpita dal virus dopo quella di Lodi.

Leggi anche —> Coronavirus, l’assessore Gallera: “Oltre 30 persone dimesse”

Leggi anche —> Coronavirus, il presidente della Lombardia Attilio Fontana in auto isolamento – VIDEO

Scuola
(foto dal web)