Coronavirus | Sulla nave MSC Meraviglia scatta la rissa – VIDEO

Coronavirus, sulla nave Meraviglia scatta la rissa

Il coronavirus ha sicuramente gettato tutto il mondo nel panico più totale, e i disagi che stiamo vedendo nelle ultime settimane ne sono la prova. Ad esempio, c’è stato il caso della MSC Meraviglia. Ci sono oltre quattromila passeggeri e, nei giorni scorsi, la nave è stata respinta da due porti nei Caraibi (in Giamaica e alle Isole Cayman) per paura che a bordo ci fosse qualche persona contagiata dal virus. Questo ha generato tante polemiche da parte di chi ha definito questa situazione un’isteria “di massa” e chi invece pensa che sia comprensibile aver paura in un periodo così tanto critico.

Durante la giornata di giovedì 27 febbraio, il Messico ha permesso l’attracco e ora lo sbarco dei passeggeri. Il tutto dopo aver accertato, con l’invio di personale medico a bordo, il rispetto delle regole sanitarie e l’assenza di casi di infezione. La decisione delle autorità messicane, però, ha provocato la protesta di una trentina di abitanti dell’Isola di Cozumel. “Sono le persone più sane al mondo” ha commentato il Ceo di Msc Rick Sasso. Numerose polemiche anche per gli italiani che sono stati fatti sbarcare.

Virus cinese, parla la donna italiana che è guarita: “È solo un’influenza, mi hanno trattata come un’appestata” –> LEGGI QUI

Dopo l’emergenza del coronavirus, scatta la rissa durante la festa serale

Dunque ci sono stati momenti di tensione, questo è chiaro, non è stata di certo una crociera particolarmente apprezzata. Tra l’altro, durante la festa serale che si tiene su tutta la promenade centrale della nave, proprio mentre gli ospiti si stavano godendo la serata è successo l’impensabile. Due ospiti ubriachi hanno assalito la band che stava intrattenendo tutti e la security è stata costretta ad intervenire, per proteggere la band ma anche gli ospiti che stavano assistendo ad un momento tanto critico.

Non è stata una scena bella da vedere, ma è stata risolta relativamente presto con la security che ha dovuto ricorrere a degli strumenti di relativa forza, soprattutto quando ai due si sono uniti i loro compagni di viaggio, anche loro violenti e in stato di ebrezza. Finito il momento di tensione, tutto è tornato alla normalità. Gli ospiti hanno continuato a godersi la serata e l’equipaggio ha ricevuto le scuse dagli ospiti che avevano provocato il tutto.