Bambino di pochi mesi abbandonato in stazione: l’incredibile motivazione della madre

A Roma, nei pressi della centrale stazione Termini, una donna ha abbandonato il proprio bambino di soli 7 mesi. Gli inquirenti grazie ad alcune riprese sono riusciti ad intercettare la madre del piccolo ed arrestarla.

Stazione Roma Termini
Stazione Roma Termini ( Getty Immages)

Una storia che ha dell’incredibile quella accaduta nella giornata di giovedì 27 febbraio scorso a Roma Termini. Una 25enne, sotto gli occhi di numerosi passanti, ha abbandonato il figlio di sette mesi. Le immagini riprese da alcune telecamere hanno permesso agli inquirenti di rintracciare la madre del piccolo, in fuga verso l’Austria . L’incredibile gesto sarebbe stato compiuto poiché il nuovo compagno della donna non voleva il piccolo. A suggerire tale ipotesi alcune signore che vivevano nella stessa casa famiglia sulla Cassia della 25enne di nome Valentina. Quest’ultima è stata arrestata dalla Polfer presso la stazione di Bologna mentre cercava di fuggire in Austria insieme all’altra figlia di 5 anni per raggiungere il nuovo fidanzato.

Leggi anche —> Ragazzo 15enne ucciso, la reazione dei parenti all’arrivo in ospedale – FOTO

Bambino abbandonato dalla madre in stazione: il nuovo compagno di lei non voleva il figlio di un altro uomo

Partiamo dall’inizio di questa assurda vicenda. Giovedì 27 febbraio, stazione di Roma Termini. Una donna con una mano tiene una bambina e con l’altra conduce un passeggino. D’un tratto si accosta ad una macchina, abbondona il carrozzino dove si trova il figlioletto di 7 mesi e si allontana furtivamente. Il piccolo è stato lasciato solo, insieme ad una borsa, del latte in polvere ed un biberon. Queste le agghiaccianti immagini, riprese da una telecamera dell’Esquilino che hanno condotto ad una caccia alla donna da parte delle Forze dell’Ordine. Le indagini proseguono senza sosta, sino a quando nella giornata di ieri la signora viene rintracciata ed arrestata. Si tratta, riporta la redazione di Leggo, di una madre di 25 anni di nome Valentina, fermata mentre stava cercando di fuggire in Austria insieme all’altra figlia di cinque anni. Voleva raggiungere il suo nuovo compagno, più giovane di lei che pare essere la causa dell’abbandono del figlio di soli 7 mesi. L’uomo, stando a quanto riporta Leggo, non avrebbe accettato il piccolo poiché figlio di una pregressa relazione della fidanzata.

A riferire questa ipotesi alcune donne della casa famiglia in cui soggiornava la 25enne. “Diceva che lui non li voleva i figli di un altro, chissà – afferma una di loro stando a quanto riportato da Leggoforse lei strada facendo ha pensato disperata che fosse l’unico modo per farsi accettare”.

Gli agenti del Commissariato Esquilino, impiegati nelle indagini, in collaborazione con la Polfer hanno bloccato la donna mentre si trovava nella stazione di Bologna. Nella giornata di ieri è stato fissato l’interrogatorio di convalida dell’arresto, il quale è stato tenuto in video conferenza a causa dell’emergenza da nuovo coronavirus. È possibile, tuttavia, che il processo per direttissima nei confronti della donna si sposti, riporta Leggo, a Roma dove è avvenuto il fatto.

Le condizioni del piccolo di 7 mesi abbandonato presso la stazione Termini

Il piccolo di soli 7 mesi abbandonato nei pressi della Stazione Termini di Roma fortunatamente sta bene. Al momento, riporta la redazione di Leggo, si trova ricoverato all’ospedale Bambino Gesù in buone condizioni di salute. A breve i servizi sociali avvieranno l’iter per consentire l’adozione del piccolo. La sorellina di cinque anni, che la madre aveva invece deciso di portare con sé, ora si trova in una casa famiglia di Ferrara. Alla piccola è stato riscontrato un livido sotto l’occhio, ma la 25enne afferma che se lo sia causato a seguito di una caduta in treno.

Un’agghiacciante storia questa che giunge dal cuore di Roma, ma che fortunatamente si è conclusa rapidamente. Grazie e soprattutto alle celeri indagini ed alla collaborazione della psicologa del centro in cui la donna soggiornava che l’ha riconosciuta. La madre 25enne si chiama Valentina ed è di origine rom. Nata in Italia, prima di arrivare nella casa famiglia di Roma era stata in Germania e Belgio. Voleva cambiare Valentina, ma non fare del male a suo figlio che si è premurata di lasciare in mezzo a molte persone. Non sarebbe né alcolizzata né drogata ed il suo gesto, riporta Leggo, sarebbe solo frutto di una confusione.

Leggi anche —> Napoli, 15enne muore in ospedale: ferito in una sparatoria con un carabiniere

Polizia
Polizia (foto dal web)