Coronavirus, la tesi di padre Fanzaga: un ammonimento della Madonna

Padre Livio Fanzaga, nel corso di uno dei suoi interventi su Radio Maria, avrebbe esposto la sua tesi sull’epidemia da nuovo coronavirus: per il prete sarebbe un avvertimento della Madonna di Medjugorje.

Coronavirus
(Getty Images)

Una tesi per molti surreale, per altri invece l’unica verità. Dipende dal fatto che si è credenti o meno. Già perché l’ultima tesi sull’epidemia da nuovo coronavirus ha una matrice tutta religiosa. Ad esporla padre Livio Fanzaga, nel corso di uno dei suoi interventi su Radio Maria. L’uomo di Chiesa avrebbe affermato che il contagio di massa sarebbe un avvertimento della Madonna di Medjugorje. Un monito per ricordare al mondo di tornare sulla retta via della fede, da tempo abbandonata.

Leggi anche —> Coronavirus, si aggrava il bilancio in Italia: oltre 100 vittime, 2.706 i contagi

Coronavirus, è un avvertimento della Madonna di Medjugorje: la tesi esposta a Radio Maria

Per padre Livio Fanzaga non ci sono dubbi. L’epidemia da nuovo coronavirus è un avvertimento della Madonna di Medjugorje all’umanità. La singolare tesi, riporta Il Mattino, viene proposta dal sacerdote durante uno  dei suoi interventi a Radio Maria.

Padre Fanzanga ritiene, fuor d’ogni dubbio, che si tratti di un messaggio della Vergine veicolato attraverso i suoi veggenti in uno dei messaggi periodici, riporta Il Mattino. Un segno l’attuale epidemia, come lo furono anche la peste raccontata dal Manzoni e la Spagnola che fece registrare milioni di vittime in tutto il mondo, di una richiesta di ritorno alla fede. Padre Fanzanga avrebbe affermato: “La natura è ormai ostile a noi e con questo coronavirus abbiamo aperto gli occhi, perché è arrivato in un momento propizio, basta ascoltare – riporta Il Mattinoil messaggio della Madonna di Medjugorje dato a Ivan il 17 settembre, nel quale afferma che si sta realizzando il periodo di Satana“. Una sorta di punizione divina per rammentare agli uomini di tornare sulla retta via.

A sostegno della sua ipotesi, il sacerdote parla del luogo in cui ha avuto inizio l’epidemia: la Cina. Il Paese del Dragone è una nazione comunista dove ancora oggi avvengono persecuzioni nei confronti dei cristiani. Ossia dove il secolarismo sta sradicando la religione. “Si tratta di un ammonimento che ci dice che vi vuole poco per metterci in ginocchio” dice padre Livio Fanzanga e prosegue “Bisogna tenere sempre in mano la corona del rosario“. Il sacerdote conclude affermando: “Il tempo dei segreti si avvicina e – riporta Il Mattinoci saranno cose terribili, come guerre, epidemie, sconvolgimenti della natura“.

Leggi anche —> Maestra positiva al coronavirus: bambini in quarantena

La Madonna di Medjugorje
La Madonna di Medjugorje (foto dal web)