Coronavirus, l’antidoto di Renato Zero: “So io cosa ci salverà”

Foto radio gold

Gli artisti riescono a leggere sotto un certo punto di vista, le sfumature e i fatti della vita. Renato Zero è certo di saper cosa ci salverà

Gli artisti riescono sempre a leggere sotto un certo punto di vista, non proprio comune, le sfumature e i fatti della vita. E’ così anche per l’emergenza del virus. Ne ha parlato al Foglio Renato Zero, lasciando trasparire tutta la serenità nell’affrontare il momento: “Quello che mi spaventa – ha detto l’artista – è le persone chiudersi in casa, isolarsi, essere diffidenti verso gli altri”. Mentre tutti si chiudono in casa, io ho deciso di venire a fare una passeggiata, un po’ di shopping, avevo giusto bisogno de ’na camicetta… Ecco vedi come sono i romani. Come fai a chiuderli in casa? La quarantena sociale cui ci vorrebbe obbligare il virus va contro la nostra indole. Roma è una città aperta, chiacchierona. A Roma farsi i fatti degli altri è quasi obbligatorio. Non ci puoi togliere il diritto di passeggiare, stare in piazza, andare al ristorante”.

Ecco cosa ci salverà

Per questo virus, c’è solo un antidoto ed è l’amore. Solo l’amore ci salverà, con i suoi anticorpi. Altro che evitare gli abbracci, dobbiamo stringerci ancora di più, essere solidali gli uni con gli altri. Io non prendo nessuna precauzione, dormo con le finestre aperte, faccio entrare amore e ottimismo. Questa è una prova a cui ci sta sottoponendo la natura, perché l’abbiamo massacrata un po’ troppo. La natura ci ha mandato un segnale, dobbiamo rispettarla di più. Quello che mi fa paura non è il virus, ma vedere le persone chiudersi in casa, isolarsi, essere diffidenti verso gli altri. Stare da soli, come tante isole, rifiutare lo scambio con i propri simili, questo sì, sarebbe drammatico”. La mascherina, cosa ne pensa, quindi, Renato Zero? “Ma vedi che la mascherina non la porta nessuno? I romani sono così. Roma può essere cinica, ma non è diffidente. Roma è una città curiosa, di se stessa e degli altri. Capisco la paura, ma la vita a cui vorrebbero costringerci è l’antitesi della romanità”.

Coronavirus Italia paziente zero centri massaggi cinesi
Coronavirus Italia (Getty Images)

Leggi anche > L’Oms, a breve sarà pandemia

Leggi anche > Il virus abbatte la Lega, giù i sondaggi