Coronavirus, Gallera: “Cambiano le condizioni di salute del paziente 1”

Ospedale
(Getty Images)

Coronavirus, aggiornamento importante sul paziente 1. Ecco gli ultimi bollettini ufficiali. 

Ultimo aggiornamento del bollettino italiano. Il Commissario per l’emergenza Angelo Borrelli ha comunicato i numeri della giornata odierna: sono 7.985 le persone contagiate in Italia (1.598 in più a domenica), con 463 decessi e 724 guariti. Anche l’assessore al Welfare della Lombardia ha rilasciato importanti aggiornamenti. Giulio Gallera, infatti, ha svelato che il paziente 1 è stato trasferito dalla terapia intensiva a quella sub-intensiva. L’uomo ha iniziato a respirare in modo autonomo. Il manager si trova al momento a Pavia mentre sua moglie, incinta e risultata positiva, è rientrata a casa qualche giorno fa. I casi positivi in Lombardia sono 5.469, con un incremento di 1280 unità rispetto alla giornata di ieri. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 440. I numeri in Italia continuano a peggiorare giorno dopo giorno: la situazione, però, inizia a peggiorare anche negli altri stati europei.

Leggi anche –> Coronavirus, dallo Spallanzani di Roma arrivano buone notizie

Coronavirus, non solo paziente 1: gli aggiornamenti di Gallera

Giulio Gallera, negli ultimi giorni, sta continuamente rilasciando consigli per la popolazione. L’assessore ha spiegato che per ridurre il numero di contagi bisogna rinunciare per un po’ alla vita sociale. Come se non bastasse, Gallera ha anche dichiarato che in Lombardia stanno provando a contrastare l’emergenza in modo efficiente: “Abbiamo messo a disposizione 223 nuovi posti letto di terapia intensiva e siamo pronti a crearne altri 150 nei prossimi 7 giorni. Se il contagio cresce come in queste settimane non saremo in grado di dare risposte di qualità. Ma se le persone restano al loro domicilio”, ha aggiunto Gallera, “i risultati ci sono”. L’Italia continua ad essere il paese europeo con più casi positivi di Covid-19. Il governo ha adottato diverse misure per ridurre il numero di contagi e sta ancora lavorando per migliorare il sistema e contrastare l’emergenza.

Leggi anche –> Coronavirus, il prezioso consiglio degli oncologi ai malati