Coronavirus, il post di Cottarelli su Twitter suscita l’indigazione degli utenti

Un post dell’economista Carlo Cottarelli su Twitter, che probabilmente faceva riferimento al decreto per contenere l’emergenza coronavirus, ha ricevuto diversi commenti negativi

Carlo Cottarelli
Carlo Cottarelli (Getty Images)

Il noto economista Carlo Cottarelli nella serata di sabato ha pubblicato un post sul proprio profilo Twitter che ha scatenato la polemica con diversi utenti indignati. Cottarelli, poco dopo la diffusione della notizia in merito alla bozza del nuovo decreto per l’emergenza coronavirus ha scritto: “La Padania… c’è riuscito il virus“. Probabilmente l’economista faceva riferimento all’inserimento in zona rossa dell’intera Lombardia e di altre 14 province del Nord, isolate adesso fino al 3 aprile. Ovviamente le parole di Cottarelli hanno ricevuto decine di commenti negativi, tanto da spingerlo a rimuovere il tweet dopo soli trenta minuti.

Leggi anche —> Coronavirus, il governatore della Puglia dopo l’esodo: “Fermatevi e tornate indietro”

Coronavirus, il post su Twitter dell’economista Cottarelli suscita l’indignazione degli utenti: “Non intendevo offendere nessuno in un momento così delicato

La Padania… c’è riuscito il virus“, questo il tweet pubblicato sul proprio profilo dall’economista e direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani Carlo Cottarelli che ha scatenato una polemica sul web. Cottarelli lo ha scritto mentre su internet era iniziata a circolare la bozza del nuovo decreto di Governo per cercare di contenere il contagio da coronavirus. Le parole dell’ex  direttore del dipartimento Finanza pubblica del Fondo monetario internazionale, come riporta la redazione dell’Agi (Agenzia Giornalistica Italia), probabilmente facevano riferimento al punto nodale del decreto, ovvero l’inserimento in zona rossa dell’intera Lombardia e di altre 14 province. Queste zone, adesso isolate sino al 3 aprile, vanno a formare quella che doveva essere secondo la Lega di Umberto Bossi la Padania.

Immediatamente sono piovuti diversi commenti d’indignazione contro il post del direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani che contattato dall’Agi ha affermato in merito: “​Posso anche cancellarlo. Non pensavo di suscitare una cosa di questo genere“. Cottarelli, riferisce l’Agi, ha poi aggiunto di non aver alcuna intenzione di essere “offensivo nei confronti di nessuno, ma solo fare una constatazione su qualcosa che è successo“. Infine, Cottarelli ha spiegato: “Mi riferivo al decreto del governo, non faccio alcuna altra considerazione. Non dico che è positivo né che è negativo, solo che mi sembra una cosa tragica“. Trenta minuti più tardi l’economista ha rimosso il post che però aveva raccolto numerosi commenti negativi tra cui quello del deputato leghista Claudio Borghi che ha scritto: “​Cottarelli, mi creda. Non è il caso e glielo dice uno che non è politically correct. Consideri di cancellarlo“.

Poco dopo la cancellazione è arrivato un post di scuse da parte di Cottarelli che ha scritto: “Il mio tweet precedente è stato mal interpretato. Mi spiace. Era una constatazione della triste situazione attuale. Non intendevo offendere nessuno, né attaccare nessuno in un momento così delicato. L’ho tolto per questo“.

Leggi anche —> Coronavirus, in una domenica nera arriva speranza da Burioni

Tweet Carlo Cottarelli
Il tweet pubblicato da Carlo Cottarelli (foto dal web)