Coronavirus Italia | “Farmaco innovativo già testato | tra 10 giorni i risultati”

Luca Zaia, governatore del Veneto, parla in merito alla situazione Coronavirus Italia. “Stiamo aspettando i risultati di un farmaco già testato”.

coronavirus italia
Luca Zaia sul Coronavirus Italia ed un possibile farmaco FOTO Matt Roberts Getty Images

Sono giorni difficili per quanto riguarda la situazione Coronavirus Italia. Ma il Paese non smette di lottare, a cominciare dal personale medico e dai tanti infermieri che lavorano in maniera incessante negli ospedali di tutto il Paese, da nord a sud.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus news, importante annuncio dal laboratorio che lavora al vaccino

Nel frattempo in Veneto il governatore Luca Zaia parla di un “farmaco innovativo testato a Padova”. Il presidente della Regione definisce il Coronavirus “qualcosa che ci ha preso alla sprovvista. Quando è giunto in Italia sembrava essere un qualcosa di simile ad una comune influenza. Pareri che ci hanno dato anche delle personalità di spicco della comunità scientifica. Invece le cose si stanno dimostrando in maniera del tutto diversa. Il problema più grande riguarda i posti in terapia intensiva. Non ce ne sono più. E servono macchinari medici, che però sul mercato non si trovano. Attualmente possiamo creare ex novo altri 600 posti di terapia intensiva”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, le ultime statistiche sul farmaco anti-artrite

Coronavirus Italia, Zaia: “Ci hanno truffato per l’acquisto di 550mila mascherine”

Zaia parla anche delle possibilità di reperire delle mascherine protettive. E di un episodio controverso. “Avevamo ordinato un grosso quantitativo, mai giunto a destinazione. Tra chiusura delle frontiere e truffe, non riceveremo mai 550mila mascherine sulle quali facevamo affidamento. Stiamo comunque collaudando e predisponendo un presidio nostro da fornire ai cittadini in merito, con una successiva distribuzione. In base ai dati in nostro possesso possiamo purtroppo prevedere che, se non rispetteremo le indicazioni fornire dal Governo e dagli enti medici nazionali ufficiali, ci saranno picchi di contagio sempre più alti. Questo farà inevitabilmente collassare il nostro sistema sanitario. Mi chiedono ulteriori chiusure, ma questo è un tema che la Regione Veneto non può legalmente affrontare”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus | La Cina accusa un governo straniero |”Colpa loro”

“Medicinale messo a punto, presto i risultati”

Il governatore Zaia fa sapere che questo sarà un tema importante che verrà discusso in una apposita riunione con gli enti governativi. Infine il passaggio relativo ad una possibile terapia sperimentale. “L’ospedale di Padova sta lavorando in sinergia con lo ‘Spallanzani’ di Roma e con il ‘Sacco’ di Milano. È attualmente allo studio la messa a punto di un farmaco che sembra innovativo. Entro circa dieci giorni dovremmo ricevere i primi risultati in merito, lo stanno già testando su alcuni pazienti”. Dovrebbe trattarsi della cura basata sul farmaco contro l’artrite reumatoide messo a punto in origine in Cina e poi a Napoli, con l’oncologo Paolo Ascierto dell’ospedale partenopeo ‘Pascale’ che ne aveva parlato in settimana a ‘Il Gazzettino’ di Padova.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Italia | davvero il caldo sarà di aiuto? Le previsioni