Coronavirus, cresce l’emergenza: la decisione di Attilio Fontana

Per cercare di fronteggiare l’emergenza coronavirus il governatore della Lombardia, Attilio Fontana ha nominato Guido Bertolaso suo consulente personale.

Attilio Fontana
Il Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana (Getty Images)

In Italia non accenna a rientrare l’emergenza sanitaria scoppiata a causa del coronavirus. Secondo i dati diffusi nella serata di ieri, sabato 14 marzo, dal commissario Angelo Borrelli in conferenza stampa alla Protezione Civile, nel nostro Paese si contano 21.157 contagi1.441 vittime e 1.966 guariti. Numeri preoccupanti che hanno messo ormai da giorni la penisola in ginocchio e che hanno costretto il Governo a disporre ingenti misure restrittive. Attualmente la regione più colpita dal Covid-19 è la Lombardia in cui sono stati registrati 11.685, ossia il 55% circa dei casi totali. Per queste ragioni il presidente regionale Attilio Fontana ha nominato Guido Bertolaso suo consulente personale.

Leggi anche —> Coronavirus, Gallera lancia l’allarme: “Tra poco arriviamo a un punto di non ritorno”

Coronavirus, la Lombardia la regione più colpita dall’epidemia: Fontana nomina Bertolaso suo consulente personale

Numeri drammatici quelli relativi all’epidemia di coronavirus che ha colpito l’Italia, ad oggi il secondo paese al mondo per numero di contagi e vittime, solo dietro la Cina. Nella nostra penisola, stando ai dati della Protezione Civile, sono 21.197 i soggetti risultati positivi al tampone per il Covid-19 con 1.441 deceduti e 1.966 guariti. I pazienti attualmente positivi sono 17.750, di cui 1.518 ricoverate in terapia intensiva. Analizzando la mappa fornita dalla Protezione Civile, la regione che attualmente dall’emergenza è la Lombardia con 11.685 contagi totali e 966 decessi. A rendere ancora più drammatica la situazione nella regione settentrionale, come spiegato dalle autorità e come riporta l’Agi (Agenzia Giornalistica Italia), è la mancanza di posti letti in terapia intensiva che iniziano ad esaurirsi. Questa circostanza potrebbe portare, dunque, ad un collasso del sistema sanitario lombardo adesso in piena crisi.

Per queste ragioni la Lombardia sta cercando di disporre misure ed interventi finalizzati al contenimento dell’emergenza. Tra queste vi è nomina di Guido Bertolaso da parte del governatore Attilio Fontana come suo consulente personale. In merito da Palazzo Lombardia spiegano: “Non molliamo -riporta la redazione dell’Aginon lasciamo intentato alcun tentativo, proviamo tutte le strade possibili. Abbiamo tante donazioni e tanti rapporti internazionali, altre ne acquistiamo con Bertolaso oltre a un modulo base già pronto. Da Fontana non c’è  alcun calcolo politico, non ci interessano le polemiche ma solo fare di tutto per affrontare l’emergenza“. L’ex capo della Protezione Civile si occuperà, riporta Agi, della “realizzazione del progetto di un ospedale dedicato ai pazienti covid19 nelle strutture messe a disposizione della Fondazione Fiera di Milano al Portello“. Il governatore ha, dunque, ringraziato Bertolaso per aver accettato l’incarico per il quale “riceverà un compenso simbolico pari ad un euro“.

Leggi anche —> Coronavirus, salgono i contagi e le vittime in Europa: la mappa a livello mondiale

Guido Bertolaso
Guido Bertolaso (Getty Images)