Silvio Berlusconi stacca l’assegno d’oro per l’emergenza

Musica
Balcony Music (ilcapoluogo.it)

Berlusconi ha deciso di mettere a disposizione della Regione Lombardia la somma di 10 milioni di euro. L’ex premier stacca l’assegno d’oro

L’emergenza incredibile che sta affrontando l’Italia, probabilmente la più grande dopo la guerra, ha scosso l’animo di tanti donatori potenziali. Dai calciatori agli imprenditori o agli uomini dello spettacolo, sono già tanti i soldi raccolti. L’ultimo della serie è Silvio Berlusconi. L’ex premier ha deciso di mettere a disposizione della Regione Lombardia, tramite una donazione, la somma di 10 milioni di euro. La cifra concorrerà a realizzazione dell’ospedale allestito alla Fiera di Milano. In particolare, i soldi serviranno per la realizzazione del reparto di 400 posti di terapia intensiva. La comunicazione arriva attraverso una nota di Forza Italia. “Non possiamo, ancora una volta e dal profondo del cuore, non rivolgere un fervido e commosso ringraziamento agli eroi civili degli ospedali”,

Berlusconi stacca l’assegno, ecco le sue parole

“Non posso, ancora una volta e dal profondo del cuore, non rivolgere un fervido e commosso ringraziamento agli eroi civili che dagli ospedali alla consegna della spesa sono impegnai in prima linea dal Nord al Sud : abbiamo chiesto al governo di prevedere per loro un sostegno molto pù elevato come ricompensa per il lavoro straordinario che stanno svolgendo”. Scrive su Twitter il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi. Nei giorni scorsi altri personaggi noti hanno donato cifre importanti e utilissime alla sanità in questo momento. Dalla Lavazza all’Eni, per passare alle Assicurazioni Generali. Poi l’Inter Football Club tramite il suo presidente Zhang. Il Calcio Napoli ha raccolto donazioni per l’ospedale Cotugno grazie al gesto volontario della squadra. In politica, i parlamentari Cinquestelle hanno donato la consueta parte del lauto stipendio previsto per i parlamentari. Stavolta hanno scelto la sanità. La raccolta della coppia Fedez-Ferragni ha contribuito alla realizzazione dell’ospedale della Fiera di Milano con un buon esito.

Ospedale
(Getty Images)

Leggi anche > Virus, la vera strategia del Regno Unito

Leggi anche > Yaravirus, un nuovo pericolo